Man'pupunër

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Man'pupunёr)
Jump to navigation Jump to search
I Man'pupunёr

Man'pupunёr (in russo Маньпупунёр, o sette giganti degli Urali) sono sette monoliti ubicati sulla sommità di un rilievo nei Monti Urali settentrionali, nel distretto di Troncko-Pečorskij rajon, nella Repubblica dei Komi, in Russia. I monoliti sono stati generati da processi di erosione nel corso di 200 milioni di anni[1] ed hanno un'altezza che varia dai 30 ai 42 m.

Il sito fa parte delle sette meraviglie della Russia ed è molto popolare nel Paese, anche se non molto conosciuto all'estero e poco coinvolto dai flussi turistici.[1]

La leggenda[modifica | modifica wikitesto]

Secondo una leggenda locale, un gruppo di giganti samoiedi stava marciando tra le montagne verso la Siberia per distruggere il popolo Mansi. Lo sciamano del gruppo, però, si intimorì vedendo le montagne sacre dei Mansi e fece cadere il proprio tamburo di guerra. Così facendo, tutto il gruppo si congelò e vennero così creati i monoliti.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Екатерина Пряхина, В гости к семерым великанам (izvestia.ru), aprile 2009 (archiviato dall'url originale il 7 settembre 2009).
  2. ^ 7 чудес России: Столбы выветривания (utro-russia.ru), aprile 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia