Love Jihad

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Love jihad (in malayalam: ലൗ ജിഹാദ്‌) o Romeo Jihad, sono i nomi con i quali ci si riferisce ad una presunta attività di conversione presente nelle regioni Kerala e Karnataka dell'India. Sullo sfondo di un islamismo ben radicalizzato nei territori limitrofi a paesi musulmani, a volte protagonista di disordini per motivi etnoreligiosi e atti di terrorismo, l'India affronta sempre più con preoccupazione il fenomeno dell'islamizzazione di alcuni territori; la love jihad (let. "jihad dell'amore") potrebbe quindi essere nata come leggenda metropolitana sviluppatasi sull'onda di questi eventi sociali, sfruttando il timore delle comunità cristiane e indù, salvo poi rivelare uno sfondo di verità.

L'attività consisterebbe nell'avvicinare giovani ragazze, specie universitarie, non musulmane, facendole innamorare, quindi cadendo nel matrimonio, forzandole alla conversione all'Islam. Sebbene le associazioni islamiche di Kerala e Karnataka abbiano rigettato la fondatezza e la verità di questa "pratica", le autorità religiose induiste e cristiane continuano a credere alla sua esistenza, mostrandosi preoccupate per la segnalazione di nuovi presunti casi di conversioni eseguite in questo modo. [1] [2]

All'aumentare delle richieste da parte di cristiani e induisti di verificare l'effettiva esistenza di questa pratica di raggiro, il governo di Kerala ha realizzato un'inchiesta ufficiale nel 2009, arrivando alla conclusione che sebbene non vi è prova certa dell'esistenza di una organizzazione nota come Love Jihad", "vi sono motivi per sospettare 'tentativi concentrati' di convincere le ragazze a convertirsi all'islam dopo essersi innamorate di ragazzi musulmani". [3] [4] [5] Tuttavia, ci sono prove che confermano, anche, che un gran numero di ragazze induiste si siano convertite all'Islam per loro libera scelta.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]