Legge di Conway

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search


La legge di Conway è una celebre frase attribuita all'informatico Melvin Conway nel 1967[1]. Fu soprannominata legge di Conway per la prima volta dai partecipanti del National Symposium on Modular Programming  del 1968[2][3].

«"le organizzazioni che progettano sistemi ... sono indotte a generare design che sono copie dei legami nelle organizzazioni stesse."»

(M. Conway[4])

La legge è basata sull'osservazione per cui un software modulare viene progettato rispecchiando i rapporti sociali fra i progettisti dell'azienda che lo ha realizzato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Conway's Law, su melconway.com. URL consultato il 23 aprile 2018.
  2. ^ Yourdon, E. N., and Constantine, L. L. Structured Design (Prentice Hall, 1978), p. 400
  3. ^ La legge di Conway e perché una grande azienda non può essere una startup (e viceversa), su Mac109. URL consultato il 23 aprile 2018.
  4. ^ (EN) Committees Paper, su melconway.com. URL consultato il 23 aprile 2018.