Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Leila (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Laila)

Leila è un nome proprio di persona italiano femminile[1][2].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

  • Femminili: Laila[3]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Un'illustrazione di Layla, tratta dalla storia di Layla e Majnun

Deriva dal vocabolo arabo ليلى (laylah), che vuol dire "notte"[1][4][5][6][7][8], e il suo significato viene talvolta interpretato come "scura come la notte"[5] (anche se alcune fonti gli danno origini persiane[2][7]). Layla bint Mahdi ibn Saʿd è un personaggio di una storia romantica che fu molto popolare nella Persia e nell'Arabia medievali, quella di Layla e Majnun (o Qays)[1][4][6][8].

Il nome si diffuse nell'Ottocento per vie letterarie, prima tramite alcuni romanzi di lord Byron (come Il Giaurro e Don Giovanni, rispettivamente del 1813 e del 1819)[1], e poi grazie all'opera di Bizet del 1863 I pescatori di perle[1][2]. In italiano giunse nel 1910, con il romanzo di Antonio Fogazzaro Leila, basato sulla fiaba medievale[1], e ad oggi è attestato prevalentemente nel Centro e nel Settentrione, in particolare in Toscana ed Emilia-Romagna[1], anche se gode comunque di scarsa diffusione[2].

In inglese, dove era già usato nella forma Leila grazie alle opere di Byron[9], negli anni 1970 prese piede anche la forma Layla, grazie alla canzone dei Derek and the Dominos intitolata appunto Layla, anch'essa tratta dalla storia persiana[4][8].

Va notato che la variante Laila coincide con una forma di origine sami del nome Elga[10].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico può essere festeggiato il 1º novembre, per la festa di Ognissanti, non essendovi sante con questo nome che quindi è adespota.

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Variante Leïla[modifica | modifica wikitesto]

Variante Leyla[modifica | modifica wikitesto]

Variante Laila[modifica | modifica wikitesto]

Variante Layla[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g Galgani, p. 334.
  2. ^ a b c d La Stella T., p. 215.
  3. ^ Galgani, p. 330.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q (EN) Layla, Behind the Name. URL consultato l'11 giugno 2015.
  5. ^ a b c d (EN) Leila, Online Etymology Dictionary. URL consultato l'11 giugno 2015.
  6. ^ a b c Ahmed, p. 279.
  7. ^ a b c d Albaigès i Olivart, p. 156.
  8. ^ a b c Sheard, p. 344.
  9. ^ (EN) Leila, Behind the Name. URL consultato l'11 giugno 2015.
  10. ^ (EN) Láilá, Behind the Name. URL consultato l'11 giugno 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi