La Chascona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La Chascona
La Chascona Santiago de Chile.jpg
Ubicazione
StatoCile Cile
LocalitàSantiago del Cile
Coordinate33°25′52″S 70°38′04″W / 33.431111°S 70.634444°W-33.431111; -70.634444Coordinate: 33°25′52″S 70°38′04″W / 33.431111°S 70.634444°W-33.431111; -70.634444
Caratteristiche
ProprietàFondazione Pablo Neruda
GestioneFondazione Pablo Neruda
Sito web

La Chascona è una casa del Barrio Bellavista di Santiago del Cile appartenuta al poeta Pablo Neruda.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Chascona riflette lo stile eccentrico di Neruda, in particolare il suo amore per il mare, ed è ora una destinazione popolare per i turisti. Neruda iniziò a lavorare alla casa nel 1953 per la sua allora amante segreta, Matilde Urrutia, i cui capelli rossi ricci ispirarono il nome della casa. Chascona è una parola spagnolo-cilena di origine quechua che si riferisce a una criniera selvaggia di capelli.[1] Nella casa, c'è un dipinto, donato ad Urrutia da Neruda, che raffigura un'Urututia a due facce, una faccia che raffigura l'Urrutia come cantante conosciuta dal pubblico, e l'altra raffigurante l'amante conosciuta da Neruda. Il dipinto ha anche un'immagine nascosta, la vista di profilo del volto di Neruda nascosto tra i suoi capelli, che mostra la loro relazione segreta continua. Urrutia sarebbe diventata la terza moglie del poeta e si assunse il compito di restaurare la casa dopo la morte del poeta nel 1973, quando La Chascona subì danni durante il colpo di stato militare.[2]

La Chascona è gestita dalla Pablo Neruda Foundation.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Storia del La Chascona Archiviato il 29 novembre 2016 in Internet Archive.. Fundacionneruda.org. Accesso 7 gennaio 2013.
  2. ^ La Chascona. Universidad de Chile. Accesso 7 gennaio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]