L'incantatrice di serpenti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'incantatrice di serpenti
HENRI ROUSSEAU - La Encantadora de Serpientes (Museo de Orsay, París, 1907. Óleo sobre lienzo, 169 x 189.5 cm).jpg
AutoreHenri Rousseau
Data1907
Tecnicaolio su tela
Dimensioni169×189 cm
UbicazioneMuseo d'Orsay, Parigi

L'incantatrice di serpenti è un dipinto di Henri Rousseau del 1907, realizzato per la madre del pittore Robert Delaunay, Berta, contessa di Delaunay. Questa tela fu esposta per la prima volta al V Salone d'autunno a Parigi nel 1907. Attualmente si trova nel Museo d'Orsay.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il dipinto rappresenta una donna nuda in controluce che incanta un serpente al chiaro di luna, della quale non si distingue che la silhouette e i due occhi luminosi. L'incantatrice, forse una persona di colore, si trova nella giungla, sulla riva di uno specchio d'acqua.

Analisi[modifica | modifica wikitesto]

L'opera s'inquadra nella tematica delle foreste esotiche, con una flora esuberante e inventata (ispirata alle Grandi serre del Jardin des Plantes di Parigi), nelle quali il pittore mette sulla scena feroci combattimenti fra una fiera e la sua preda (come Lotta fra la tigre e il bufalo del 1891) oppure, come in questo caso, personaggi in armonia con la natura (altro esempio in tal senso è Il sogno del 1910). La sua composizione asimmetrica, i suoi colori veri, insieme a un tratto naïf e al tempo stesso preciso, annunciano il surrealismo e René Magritte[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura