Kuringgai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mappa di Fraser in cui vengono indicate le popolazioni aborigene australiane - da An Australian Language (1892)

I Kuringgai (o Ku-ring-gai, o Guringai) indicano una popolazione di australiani aborigeni, abitanti in una vasta area del Nuovo Galles del Sud, in Australia.

Uno o più gruppi etnici[modifica | modifica wikitesto]

Il nome gli fu attribuito da John Fraser nel 1892. Secondo Fraser, i territori di questa popolazione confinavano a nord con quelli dei Wachigari e dei Paikalyung, a nordovest con quelli dei Kamalarai, ad ovest con quelli dei Wiradhari, a sud con quelli dei Murrinjari.

Nel 1974 la suddivisione etnica di Fraser fu criticata da Norman Tindale, il quale suddivise in modo più raffinato i Kuringgai segnalati da Freser in più gruppi, tra i quali figurano: Tharawal, Eora, Dharuk, Darkinjang, Awabakal, Worimi, Birpai, Ngamba.

Questi aborigeni del Nuovo Galles del Sud continuano a vivere nei loro territori tradizionali.

Influenze[modifica | modifica wikitesto]

Dai Kuringgai prendono il nome alcune località o entità amministrative:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Threlkeld, L. E. (1892). John Fraser. ed. An Australian Language as spoken by the Awabakal the people of Awaba and Lake Macquarie (Near Newcastle, New South Wales) being an account of their Language, Traditions, and Customs. Sydney: Charles Potter, Government Printer.[1]
  • (EN) Tindale, Norman Barnett (1974). Aboriginal Tribes of Australia: Their Terrain, Environmental Controls, Distribution, Limits and Proper Names. University of California Press. ISBN 0-520-02005-7.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Australia Portale Australia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Australia