Kori di Kutch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il kori è stata fino al 1947 la valuta di Kutch, un distretto del Gujarat, nell'India nord-occidentale, ai confini con il Pakistan.

Il kori era d'argento e circolava sia nel distretto di Kluth che nella penisola di Kathiawar.[1]

Le prime coniazioni risalgono al XVIII secolo e le ultime monete in questa denominazione furono quelle d'argento da 5 kori del 1947.[1]

Era suddiviso in 24 dokda (singulare dokdo), ognuno di 2 trambiyo.

1 kori = 2 adhio = 4 payala = 8 dhabu = 16 dhinglo = 24 dokda = 48 trambiyo.[1]

Furono emesse solo monete. Le monete presentano solo testo nei vari alfabeti usati nell'area.

Il kori fu sostituito dalla rupia indiana con un tasso di 1 rupia = 3½ kori.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome viene dal sanscrito kumari, figlia.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Klütz: Münznamen...

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]