Kings Cross

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Kings Cross (o The Cross in gergo) è una località di Sydney, Nuovo Galles del Sud, Australia. Si trova approssimativamente nella parte orientale a due chilometri dal distretto finanziario della città (noto anche come The City). È formato dai quartieri di Potts Point, Elizabeth Bay, Rushcutters e Darlinghurst[1].

L'area è conosciuta come quartiere a luci rosse di Sydney. In passato sorgevano cinema e grandi teatri ma, dopo la Seconda guerra mondiale, la zona ha subito l'influenza delle truppe stabilite nella vicina base navale di Garden Island. Attualmente l'area è predominata da bar, ristoranti, locali notturni, strip club e librerie per adulti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il quartiere di Kings Kross non ha una storia precisa ma è stata realizzata una serie (Underbelly) che parla di cosa sia successo lì tra il 1970 e il 1999. La serie descive i vari avvenimenti e le persone che hanno avuto un ruolo rilevante a King Kross, in particolare della corruzione nel dipartimento di polizia.

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

È l'area maggiormente popolata dell'Australia, con circa ventimila abitanti per 1.4km²[2].

El Alamein Fountain

Punti di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gregory's Sydney Street Directory, Gregory's Publishing Company, 2007
  2. ^ At the crossroads

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Australia Portale Australia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Australia