International Network of Street Papers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
International Network of Street Papers
AbbreviazioneINSP
TipoEditoriale
Fondazione1994
Sede centraleScozia Glasgow
Sito web

La Rete internazionale dei giornali di strada (in inglese International Network of Street Papers, abbreviato INSP) è un'organizzazione creata nel 1994 a Glasgow, in Scozia che rappresenta 100 giornali di strada da 35 paesi del mondo. L'INSP organizza annualmente una conferenza per i propri membri e fornisce assistenza tecnica e una rete di servizi per gli operatori del settore.[1]

Street News Service[modifica | modifica wikitesto]

Street News Service (SNS) è un'agenzia di stampa per giornali di strada gestita dall'International Network of Street Papers. Fornisce articoli, saggi e notizie di giornali venduti e talvolta scritti da senzatetto e poveri. Aiuta i giornali di strada di tutto il mondo a condividere storie tra loro con altri giornali alternativi.[2][3] I principali servizi di notizie Thomson Reuters e Inter Press Service supportano SNS con immagini e formazione.[4][5]

Il servizio di notizie viene distribuito settimanalmente in tre lingue a oltre 200 giornalisti.[5] SNS ha anche un team di 46 traduttori volontari, che offrono traduzioni in 15 lingue.[6]

È stato originariamente avviato come una collaborazione tra la North American Street Newspaper Association e AlterNet.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Paper on the Street, su nextcity.org. URL consultato il 13 ottobre 2020.
  2. ^ a b Teresa L. Heinz e David Levinson, Encyclopedia of Homelessness, illustrated, SAGE, 2004, pp. 539, ISBN 0-7619-2751-4. URL consultato il 21 marzo 2009.
  3. ^ Silja J.A. Talvi, Reporting From The Ground Up, in In These Times, 28 giugno 2008. URL consultato il 22 marzo 2009 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2009).
  4. ^ The Street News Service, in INSP website, International Network of Street Papers. URL consultato il 22 marzo 2009 (archiviato dall'url originale il 16 aprile 2013).
  5. ^ a b SNS: Uniting a Movement of Independent Media Voices (PDF), in INSP folder, International Network of Street Papers. URL consultato il 22 marzo 2009 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2010).
  6. ^ About the Street News Service, in Street News Service website. URL consultato il 22 marzo 2009 (archiviato dall'url originale il 2 luglio 2007).
Controllo di autoritàVIAF (EN225906661 · LCCN (ENno2012033169 · WorldCat Identities (ENlccn-no2012033169
  Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria