Hürriyet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo calciatore, vedi Hürriyet Gücer.
Hürriyet
Logo
Stato Turchia Turchia
Lingua turco
Periodicità quotidiano
Formato berlinese
Fondatore Sedat Simavi
Fondazione 1948
Sede Güneşli, Bağcilar, İstanbul
Editore Doğan Media Group
(Doğan Holding)
Diffusione cartacea 360.000 (agosto 2013[1])
Sito web
 

Hürriyet (hyɾːiˈjet, "Libertà"), è uno dei più diffusi quotidiani della Turchia.[2]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La sede centrale a Istanbul

La testata è nata come quotidiano popolare e cerca tuttora di rivolgersi in modo particolare gli strati meno abbienti della società turca.[3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Hürriyet fu fondato nel 1948 dal giornalista, regista e scrittore Sedat Simavi. È oggi di proprietà di Doğan, un importante gruppo industriale.[1]

Collocazione politica[modifica | modifica wikitesto]

Il giornale viene definito come un mainstream media che politicamente si colloca nell'ambito del liberalismo e che, rispetto ad altri media turchi di tendenza più o meno dichiaratamente islamica, si caratterizza per il proprio secolarismo[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Hürriyet, scheda del 6 agosto 2013 su www.voxeurop.eu (consultato il 15 febbraio 2016)
  2. ^ BPA Audit Figures Reveal Turkish Newspaper As Having One of the Largest Subscriber Bases in Europe, ClickPress. URL consultato il 15 febbraio 2016.
  3. ^ Turchia, censurata Heidi mutande coperte e velo , articolo di Cristina Madotti sul numero del 22 novembre 2007 di La Repubblica, on-line su www.repubblica.it (consultato il 15 febbraio 2016)
  4. ^ Esra Özyürek Archiviato il 22 aprile 2012 in Internet Archive., Nostalgia for the Modern: State Secularism and Everyday Politics in Turkey, anno 2006, p. 197, Duke University Press, 2006, ISBN 0822338955
Controllo di autoritàVIAF (EN314854918 · GND (DE16150193-X · BNF (FRcb16947931t (data)