Grenz-Echo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Grenz-Echo
Logo
StatoBelgio Belgio
Linguatedesco
Periodicitàquotidiano
Fondazione1º giugno 1927
SedeEupen
Diffusione cartacea11991 (2011)
Sito webwww.grenz-echo.be
 

Grenz-Echo è un quotidiano in lingua tedesca pubblicato a Eupen, in Belgio, rivolto principalmente alla Comunità germanofona del Belgio e alle aree limitrofe dell'est del Paese.

Storia e caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La prima pubblicazione di Grenz-Echo, che ha sede a Eupen[1], risale a giugno 1927; il giornale si autodefinisce politicamente indipendente, tollerante e cristiano, viene pubblicato sei giorni alla settimana e copre sia notizie locali che di interesse nazionale e internazionale.

Nel 1933 il quotidiano fu bandito nella Germania nazista per le sue posizioni contrarie a quelle del regime, ma fu riammesso dopo la seconda guerra mondiale.

Nel 2011 aveva una diffusione di quasi 12 000 copie[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Communicating Europe Manual: Belgium (PDF), luglio 2010, p. 48. URL consultato l'11 dicembre 2018.
  2. ^ National newspapers total circulation, International Federation of Audit Bureaux of Circulations.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]