Fuori corso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fuori Corso
Titolo originaleFuori Corso
PaeseItalia
Anno2002-2014
Formatoserie TV
Generesitcom
Stagioni6
Episodi196
Durata35 min circa
Lingua originaleitaliano/napoletano
Rapporto4:3 (ep. 1-181), 16:9 (dall'ep. 182)
Crediti
IdeatoreVincenzo Coppola
RegiaVincenzo Coppola
SoggettoCiro Villano
Ciro Ceruti,
SceneggiaturaCiro Villano
Ciro Ceruti,
Interpreti e personaggi
FotografiaCorrado Amitrano
MontaggioGiada De Gregorio
Davide Franco
ScenografiaFrancesco Felaco
Renato Delahaye
TruccoPIRAS parrucchieri
Effetti specialiCatello Carella
ProduttoreTeleoggi S.p.A.
Prima visione
Dalsettembre 2002
Algennaio 2014
Rete televisivaCanale 9

Fuori corso è una sitcom di genere comico, scritta da Vincenzo Coppola, Ciro Ceruti e Ciro Villano; questi ultimi due sono anche gli interpreti principali della serie.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

I stagione[modifica | modifica wikitesto]

Cosimo e Damiano sono cugini, fidanzati a due sorelle, Alfina e Alfonsina, e controllati dal loro cognato, il prete Secondo. Col tempo conoscono Rosario, una ragazza spagnola in Italia per studio, che si finge timida agli occhi di Secondo mentre invece è fin troppo disinvolta insieme ad Andrea, la cui attrice nelle stagioni successive interpreta Denise. Gli episodi non sono altro che prove, versioni grezze di quella mostrate nelle stagioni successive. È la stagione pilota, quella di prova, in poche parole, come dice sempre Ciro Ceruti, il primo approccio di Canale 9 nel proporre una sit-com

II stagione[modifica | modifica wikitesto]

Cosimo De Santi (Ceruti) e Damiano De Santi (Villano) sono due cugini trentenni, squattrinati e studenti fuoricorso di Benevento che decidono di andare a vivere insieme a Napoli. Lì sono raggiunti dal loro cognato (sono fidanzati con due sorelle), un prete di nome Secondo (Pierri), che si promette di tenerli d'occhio. Nel condominio dove vanno ad abitare, si trovano due personaggi, che saranno tra i protagonisti: una bellissima ragazza spagnola che i ragazzi già conoscevano, Rosario (Varchetta), e una 'non proprio bella' napoletana, che, guarda caso, si chiama proprio Bella (De Martino). I due ragazzi divideranno l'appartamento con Cammela, una studentessa siciliana. Gli episodi della sitcom hanno tutti la stessa ossatura: Cosimo e Damiano si mettono nei guai, quasi sempre per colpa di Rosario, e cercano di uscirvi a discapito di Secondo; e l'azione si svolge tutta nella casa dei due studenti.

Location: casa

III stagione[modifica | modifica wikitesto]

I due giovani ricevono un assegno di 50.000 euro dal suocero che vuole imporre loro di aprire una macelleria a Napoli. Cosimo e Damiano non hanno alcuna intenzione di fare i macellai e 'grazie' a Rosario, rilevano un pub che sta fallendo e i cinque protagonisti vanno a lavorarci. Viene assunta anche Denise (D'Amora), una ragazza ribelle di cui Damiano si innamora e che va ad abitare a casa sua. Allo stesso tempo Rosario, che prima non l'aveva mai visto di buon occhio, rivela a Cosimo di essere innamorata di lui. Allora i ragazzi annunciano a Secondo di voler lasciare le loro fidanzate, ma non avendo il coraggio di dirlo a loro suocero, fanno finta di essersi fatti preti. Cosimo e Damiano quindi si fidanzano con Rosario e Denise, con la complicità di Bella e Secondo. Alla fine della stagione però Denise lascia Damiano e abbandona la casa.

Location: casa, pub

IV stagione[modifica | modifica wikitesto]

Cosimo e Damiano vendono il pub e, con uno stratagemma e con l'aiuto di Secondo, riescono ad ottenere un assegno di migliaia di euro all'ex suocero. Cosimo incarica Rosario di cambiare l'assegno in banca, ma la spagnola scappa con il denaro, abbandonando Cosimo: quindi i due studenti si ritrovano di nuovo soli e senza soldi. Intanto entra in scena Helen (Vessicchio), una studentessa di medicina che Damiano ha conosciuto in estate e alla quale racconta, per far colpo, un sacco di bugie tra cui quella di essere medico e molto ricco, e che a casa sua ci sarebbe sempre stato un posto per lei. La ragazza lo prende in parola e va a vivere a casa di Cosimo e Damiano. Dopo la fuga di Rosario, i ragazzi sono disperati: hanno debiti per migliaia di euro sia con i fornitori del pub fallito sia con l'ex suocero. In questo periodo di tribolazione si verifica un'altra circostanza perturbante: il ritorno di Denise, che contrariamente a quanto spera Damiano, non intende riprendere la storia con lui ma ha solo bisogno di un tetto. Tra Denise ed Helen fuoco e fiamme. Intanto Bella, cerca un modo per conquistare un uomo e lo trova proponendo a Cosimo di pagare la sua parte di debiti in cambio della promessa di fidanzarsi con lei. Cosimo, disgustato ma con l'acqua alla gola, è costretto ad accettare. Il suocero, Concetto Quagliarone, propone ai due ragazzi un patto per la cancellazione del debito: ri-fidanzarsi con le sue figlie, Alfina e Alfonsina, e andare a lavorare (gratis) nella Banca del Credito di Arpaia dove lui è azionista. In questa stagione, più che nelle precedenti, si ricorre spesso al metateatro con i personaggi che richiedono apertamente modifiche alla sceneggiatura, si rivolgono direttamente allo spettatore o ricordano eventi accaduti riferendosi al numero delle puntate.

Location: casa, banca

V stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 abbiamo il tanto atteso ritorno della sitcom con location, personaggi e dinamiche completamente rinnovati. Cosimo e Damiano abitano una casa molto più grande (a Posillipo), di proprietà del nonno, il dr. Gerardo De Santi che, moribondo, ha lasciato ai due nipoti l'obbligo di terminare il pagamento del mutuo (di sole altre 280 rate) nonché di completare gli studi laureandosi. I debiti che il nonno lascia ai due sfortunati non finiscono qui.

Bella Fusco, quella che gli anni addietro era stata la loro vicina di casa, ora dovrà abitare con loro: dopo un incidente che la rese pazza, (schizofrenia e ninfomania meteorologica, con tutti i certificati del caso) fu totalmente affidata al dr. De Santi, e dunque ora tocca ai due nipoti occuparsene.

Giselle, la parigina, compagna-escort del nonno, ignorata nel testamento, seduce Damiano e va a vivere a casa dei due.

Secondo ha, come sempre, il compito di sorvegliare i due ragazzi che continuano a essere "fidanzati" con le sue sorelle, e come sempre, viene messo in mezzo ai guai in ogni puntata.

Altri personaggi entrano prepotentemente a far parte della vita dei due: Pino, il fidanzato camorrista di Giselle, e padre di Mimì, l'infermiera del nonno, che farà continue incursioni a mano armata per estorcere denaro ai due; e infine Alice, una ragazza madre alla quale Cosimo e Damiano subaffittano una stanza.

Location: casa nuova, casa di secondo

VI stagione[modifica | modifica wikitesto]

Sono passati 4 anni da quando i ragazzi hanno lasciato l'appartamento ed ognuno ha preso la propria strada. Secondo ha preso in affitto il vecchio appartamente e lo ha reso un luogo per dove ospitare gli studenti delle università. Per strane coincidenze c'è un ritorno generale in quella casa, ritornano tutti al mittente, Cosimo e Damiano, Bella, Denise e, una novità, una nuova ragazza che ha appena affittato una stanza. Nemmeno il tempo di salutarsi e sembra fare un salto nel tempo, tutto sembra tornare al proprio posto, Secondo è di nuovo lì nel mezzo del divano, e tutto ricomincia...

Location: casa vecchia delle stagioni 2, 3 e 4.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Cosimo De Santi[modifica | modifica wikitesto]

Cosimo De Santi, interpretato da Ciro Ceruti, è originario di Benevento così come il cugino Damiano ed è iscritto a giurisprudenza da 10 anni e ha dato un solo esame prendendo 18. Con la scusa di andare a Napoli per studiare, va via dalla città assieme al cugino, in modo da star lontano dal suocero. Vengono però seguiti da Secondo, un prete che è anche cognato di Cosimo e Damiano. A Napoli Cosimo diventa un nullafacente e sfaticato, che passa le sue giornate a vedere la tv, in particolar modo Incompreso, il suo film preferito, e, insieme al cugino, tenta di ingannare il cognato Secondo per rubargli soldi oppure usarlo come strumento per tirarlo fuori dai guai.

È fidanzato con Alfonsina, figlia del macellaio di Benevento (ovvero il papà di Secondo) a cui è promesso ma che tradisce con Rosario, una ragazza spagnola che abita vicino casa loro. Si sa che suo padre si chiama Antonio e che sua madre è sorella gemella della madre di Damiano[1].

Damiano De Santi[modifica | modifica wikitesto]

Damiano De Santi, interpretato da Ciro Villano, è originario di Benevento e giunge a Napoli insieme al cugino Cosimo per studiare. Come il cugino, diventerà uno studente fuori corso, abbandonando così l'università. A Benevento era fidanzato con Alfina, che abbandonerà per Denise giovane ragazza dal carattere ribelle. Finge sempre di saperne più del cugino solo per fare colpo sulle ragazze, ma in verità è molto più demente di lui e molte delle sue frasi le lascia sempre troncate perché non sa concluderle. Damiano ha però una grande capacità di ingannare il cognato Secondo, capacità che supera di gran lunga quella di Cosimo. Nell'ultima stagione lascerà Denise per fidanzarsi con Benedetta, una ragazza che è l'esatto contrario di Denise: molto religiosa e cristiana, anche se in molti episodi cerca di tentare gli altri uomini. Damiano porta sempre un paio di occhiali. Ha paura che il suocero possa scoprire che non vogliono sposare le figlie. In un episodio, addirittura, affitta assieme a Cosimo due sai da monaci per far capire al suocero che hanno avuto una vocazione. Lo stratagemma non funzionerà, perché per colpa di Rosario e Denise i due verranno presi a botte dal macellaio. In un altro episodio si vestono da papi, sempre per ingannare il suocero, con la complicità di Secondo e in un altro ancora da monaci Hare Krishna.

Bella Fusco/Peluso/De Magistris[modifica | modifica wikitesto]

Bella (Floriana Di Martino) è la coinquilina di Rosario, quindi vicina di pianerottolo di Cosimo e Damiano. In stridente contrasto col suo nome, Bella viene considerata da tutti molto molto brutta. Nonostante questo nel corso della serie è stata in grado di approcciare diversi uomini (nella IIIa stagione porta a cena uno studente del palazzo di fronte, seduce con un afrodisiaco il suocero di Cosimo e Damiano, sposa lo sceicco Said Ahmed Lekka-Lek Abudallah, si fidanza con un malato di mente, nella IV stagione si fidanza con Cosimo, fa innamorare Gennaro l'Assassino, ecc.). Bella è lo stereotipo della donna ninfomane, quindi tremendamente amante del sesso libero (una volta immaginò di avere un rapporto sessuale con 12 uomini, per cui chiese l'assoluzione da Secondo). Inoltre è molto ricca: il padre è un imprenditore proprietario di un'azienda, e il più delle volte, pur di avere un'esperienza sessuale con qualche uomo, promette pagamenti di debiti, fitti arretrati o anni al ristorante. Tra i suoi parenti c'è zio Eustacchio, lo zio supercentenario di sua madre che compare solo in un episodio della seconda stagione. È uno dei personaggi più esilaranti della serie, napoletana doc e spesso volgare, tanto da essere spesso soprannominata dai ragazzi "la contessa", e arriva anche a fare l'interprete tra Damiano e una prostituta che parla un dialetto strettissimo.

Don Secondo Quagliarone/Peluso[modifica | modifica wikitesto]

Secondo (Lucio Pierri) è un prete originario di Panzano di Benevento. È figlio del macellaio Concetto, un energumeno, e ha due sorelle, Alfina e Alfonsina, fidanzate con Cosimo e Damiano da 10 anni, mai apparse nella serie ma descritte a più riprese come orribili a un livello parodistico. Quando i suoi "cognatini" decidono di trasferirsi a Napoli col pretesto dell'Università, ma in realtà per fuggire dalla vita opprimente di paese, Secondo è costretto a seguirli per controllare il loro comportamento lontano dalle fidanzate. Diviene sacerdote di una chiesa il cui nome ovvero San Pietro Apostolo viene rivelato soltanto nel primo episodio della seconda stagione, dove vive assieme al sagrestano, un personaggio che non comprare mai ma che gliene combina anche lui di tutti i colori. È vittima di Cosimo e Damiano che non esitano a rubargli soldi o a metterlo nei guai. Porta un pizzetto e indossa sempre l'abito da prete; da un episodio della seconda stagione si sa che è del segno dello scorpione; di lui sappiamo che nella seconda stagione ha 26 anni. Secondo nasce come un personaggio ingenuo e stupido, un credulone che si lascia sempre imbrogliare, evolve però nel corso della serie diventando anche malizioso (lo si sorprende con giornalini o film pornografici). In alcuni episodi viene costretto ad accoppiarsi (es. con Bella) e addirittura a sposarsi. È un prete decisamente anomalo.

Maria Consuelo Addolorata Rosario De la Peña[modifica | modifica wikitesto]

Rosario (Ornella Varchetta) è la coinquilina di Bella. Viene dall'Andalusia per studiare in Italia, e nonostante viva a Napoli, non ha mai perso il suo accento (anche se in alcuni casi parla in napoletano). Rosario è una bella ragazza, e grazie alla sua bellezza molte volte riesce a ingannare Cosimo e Damiano. Escogita sempre stratagemmi per rubare loro prima cibo e cose utili per la casa, poi soldi, oppure li immischia in affari dove lei riesce sempre a guadagnarci, mentre i due ragazzi non ottengono niente. La spesa la fa a casa di Cosimo e Damiano, dove ruba qualsiasi cosa che i due hanno acquistato. Il suo cognome, De la Peña, si sente solo in un'occasione, quando si presenta alla madre di Damiano. S'innamora di Cosimo e si fidanza con lui nella III stagione. Sarà Rosario a convincere Cosimo e Damiano a comprare un pub. In un episodio teme di essere incinta a causa di un ritardo, tra l'altro proprio in quest'episodio si viene a conoscenza del nome del padre di Rosario ossia Juan Carlos Maria. In un altro episodio Cosimo la crede un'assassina.

Denise[modifica | modifica wikitesto]

Denise (Mariangela D'Amora) è la sorella gemella di Andrea (personaggio che compare solo nella I edizione). Entrambe conquistano l'amore di Damiano, dando vita a una tormentata relazione. Figlia di una ricca famiglia di avvocati di Afragola, Denise, giovane ragazza viziata e dal carattere ribelle, nella III edizione riesce, attraverso il suo atteggiamento spesso ammiccante, a entrare in casa di Cosimo e Damiano, diventando la loro coinquilina e lavorando come cameriera del pub. Denise, come Bella, ama il sesso libero e gli uomini di ogni genere e, contrariamente alla sua amica, li conquista tutti con la sua avvenenza. Divertentissimi gli episodi in cui la ragazza cerca di nascondere o giustificare i suoi continui tradimenti col pasticciere, il 'bibitaro', il panettiere, l'operaio, il salumiere, ecc. Dopo l'arrivo in casa di Benedetta, la ragazza 'alla pari', e i litigi con Damiano, Denise abbandona la casa e sparisce per circa 6 mesi. Tornerà nella IV edizione leggermente cambiata: non più continue relazioni, ma con la stessa capacità di approfittarsi dell'ingenuità del 'carotino', 'biscottino', 'zuccherino' Damiano, che costringerà ad aprire un conto corrente cointestato. Denise indossa sempre un paio di occhiali (fino alla sua fuga), come oggetto di seduzione, è moderna, brillante e comicamente buffa negli atteggiamenti. Decisamente sopra le righe nei racconti, è solita confidare i suoi incontri segreti al prete Secondo, il quale puntualmente finisce per sentirsi male e del quale confesserà di essere innamorata solo in una puntata della IV stagione.

Benedetta[modifica | modifica wikitesto]

Una ragazza che, dopo aver lasciato una missione in Africa, viene assunta al pub come cameriera in cambio di un posto letto in casa De Santi. È molto religiosa ma la sua fede deve confrontarsi continuamente col peccato, ecco perché ogni occasione è buona per sedurre gli uomini che incontra. A causa sua Rosario e Cosimo litigano spesso. Damiano se ne innamora con un colpo di fulmine, e infine i due si fidanzano.

Giselle[modifica | modifica wikitesto]

Interpretata da Ada De Rosa, compare nella V stagione, è la moglie del nonno, nonché fidanzata di Pino. Giselle è un'escort professionista. Inoltre trova sempre il modo per sottrarre soldi a Cosimo e Damiano, che devono pagarle il fitto dell'appartamento (in cui vive anche lei), ma qualche volte riesce anche a salvarli col suo lavoro.

Pino D'agosto[modifica | modifica wikitesto]

Delinquente di professione, impegnato in traffico di droga, armi, riciclaggio, prostituzione e simili, gira sempre armato ed entra ed esce di galera. È il fidanzato di Giselle, ha due figlie di cui una compare in una sola puntata. Le sue entrate sono teatrali e accompagnate da canzoni neomelodiche.

Mimì (Domenica D'agosto)[modifica | modifica wikitesto]

Interpretata da Simona Ceruti è l'infermiera del nonno. Ragazza viziata e stupida, colleziona lauree e diplomi che il padre le compra. Chiede continuamente soldi a Cosimo e Damiano per mantenere il suo tenore di vita mondana. In una puntata dice di avere 25 anni. In un episodio porta a casa il suo fidanzato Ciccio che gli viene però sottratto da Giselle sotto richiesta di Cosimo e Damiano. Una notte la si scopre sonnambula.

Alice Pepe[modifica | modifica wikitesto]

Una ragazza madre, con problemi economici, che lavora per le pompe funebri e che chiede a Cosimo e Damiano ospitalità per sé e il suo Paolino. Si innamora di Cosimo che, insieme al cugino e a tutti gli abitanti della casa, la rifiuta e la prende in giro per la sua stazza. Alice non fa altro che mangiare e tentare approcci con Cosimo, spaventandolo.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

Elisabetta De Santi[modifica | modifica wikitesto]

Non si sa niente, sarebbe la sorella di Damiano, viene nominata solo nella prima puntata della prima serie, nelle altre serie risulta che Damiano non ha nessuna sorella.

Cammela De Giovanni[modifica | modifica wikitesto]

Interpretata da Lorena Cacciatore, Cammela è la coinquilina di Cosimo e Damiano nella seconda stagione. Il suo nome completo è Cammela Di Giovanni ed è una ragazza bionda siciliana, più esattamente della provincia di Palermo. È una convinta ambientalista e attivista politica ed è sempre in giro per le sue varie campagne contro la droga, la mafia, il maltrattamento degli animali ecc. Detesta i settentrionali perché, a detta sua, trattano i meridionali come gente inferiore ma il motivo nasce dal fatto che quando suo padre andò a registrarla all'anagrafe egli intendeva chiamarla Carmela ma, data la sua pronuncia marcatamente dialettale, disse Cammela e l'impiegato dell'anagrafe che era d'origine piemontese e mal sopportava i meridionali e di stare a contatto con essi, registrò la bambina col nome che il padre aveva mal pronunciato. Non si conosce la sua età precisa ma da un episodio della seconda stagione si sa che ha un anno meno di Bella. Dei suoi parenti si conosce, oltre al padre, suo cugino Alfredo detto a volte Alfredino e un suo antenato che era amante di Anita Garibaldi la quale fece dono a lui di una collana che le aveva regalato l'eroe dei due mondi.

Egidio Sarnataro[modifica | modifica wikitesto]

Il padrone di casa di Cosimo, Damiano, Rosario, Bella e di tutti gli inquilini del palazzo nella seconda stagione. Va a trovare spesso i due ragazzi e, esordendo con la sua frase più celebre ossia "Uagliù è arrivata 'a carta?" riferendosi all'aumento Istat. Di lui sappiamo che sopporta sua moglie, specialmente quando lo chiama con quella sua voce stridula e che una volta pensò addirittura di farla assassinare per poi sposare Rosario di cui è innamorato, così come di Cammela. Ha un fratello cardinale e sappiamo che suo padre è originario di Telese Terme. All'inizio della III stagione, Rosario comunica ai ragazzi che Sarnataro è "tornato alla casa del padre", lasciando intendere che sia morto, e che il palazzo è stato acquistato dalla signora Cleopatra.

Giannattasio Squitieri[modifica | modifica wikitesto]

Impiegato nella stessa banca dove 'lavorano' Cosimo e Damiano. Dall'aspetto buffo e alquanto basso, viene spesso preso in giro dai ragazzi che lo soprannominano gnomo, nano, tappo ecc. Soffre molto per la mancanza di una donna, soprattutto a livello sessuale, dato che sua moglie lo ha abbandonato. Nonostante questo riesce a conquistare contemporaneamente sia Denise che Helen. Di lui si sa inoltre che non ha figli, che sua madre è morta quando lui aveva due anni, che attualmente vive solo con la suocera e che è stato fidanzato per due anni con una pornostar di nome Vanessa Moliero, senza sapere il lavoro che ella facesse. In uno degli ultimi episodi i ragazzi organizzano una cena romantica tra lui e Bella in modo tale da farli sorprendere teatralmente da Cosimo che avrebbe lasciato così la ragazza, ma si scopre che Squitieri è cugino di Bella.

Lorena[modifica | modifica wikitesto]

L'impiegata della banca dove lavorano Cosimo e Damiano, interpretata da Silvana Marconi. È un'avvenente venezuelana e per lei ogni momento è buono per ballare, in particolare la salsa.

Loffredo Vanvitelli[modifica | modifica wikitesto]

Un anziano signore, interpretato da Ciro Ceruti, che per sentirsi meno solo e occupare il suo tempo, va tutti i giorni in banca da Damiano, dove ha fatto un investimento di 200 euro. È un ex ferroviere, naturalmente in pensione, ha dei figli maschi ed è fidanzato con la sua badante, una polacca di nome Ljudmila.

Cleopatra Pellecchia[modifica | modifica wikitesto]

Padrona di casa di Cosimo e Damiano. Donna spesso trascurata dal marito. Ha come animale domestico, un pitone, che lei chiama IL SUO CUCCIOLOTTO

Lulù (Ludovica Santoro)[modifica | modifica wikitesto]

Interpretata da Luisa Esposito è la camionista del piano di sopra, cafona, aggressiva e violenta. Nella sua vita esiste solo l'amore verso 'o piccerill, ossia il suo camion, fino a quando non si innamora di Cosimo e crede di esserne la promessa sposa. Il ragazzo, intimorito, lascia correre l'equivoco e non sa come liberarsene.

Patty[modifica | modifica wikitesto]

Una ragazza romana convinta che la casa di Cosimo e Damiano sia la copertura di un set televisivo, e che i due siano impresari dello spettacolo in incognito. Irrompe in casa per fare dei provini e ne viene sempre cacciata in malo modo

Molly De Santi[modifica | modifica wikitesto]

Cugina di Cosimo e Damiano, figlia dello zio d'America, Giacinto, il fratello della madri dei due ragazzi. Dopo la morte del padre viene in Italia secondo le ultime volontà del genitore, per vivere a spese dei suoi cugini, che non aveva mai conosciuto prima.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 7 2002
Seconda stagione 43 2004-2005
Terza stagione 56 2005-2006
Quarta stagione 46 2006-2007
Quinta stagione 30 2011
Sesta stagione 14 2013-2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La mamma di Cosimo e quella di Damiano sono interpretate dalla stessa attrice

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Quarta stagione*[1][collegamento interrotto]