Fotr

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Fotr (in Norreno Fótr) fu un maestro runico che operò nella metà dell'XI secolo in Svezia. Era attivo nel sud dell'Uppland. È uno dei rappresentanti dello stile dell'Urnes.[1]

Solo poche pietre runiche furono firmate da lui, ma altre 40 pietre gli furono attribuite, poiché è il principale rappresentante dello stile classico dell'Uppland. Una caratteristica saliente delle sue opere è la cura con cui ha scelto le pietre, come ha trattato la superficie, l'ornamento armonioso e il progetto del disegno e delle rune. È anche da notare la presenza del segno di punteggiatura × tra le parole dell'iscrizione.[2]

La pietra runica U 678 nella chiesa di Skokloster è il suo lavoro più famoso.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Signe Horn Fuglesang, Swedish Runestones of the Eleventh Century: Ornament and Dating, in Klaus Düwel e Sean Nowak (a cura di), Runeninschriften als Quellen Interdisziplinärer Forschung, Göttingen, Walter de Gruyter, p. 197, ISBN 3-11-015455-2. ISBN 3-11-015455-2
  2. ^ Jan Meijer, Punctuation Marks on Viking Age Rune Stones, in Erika Langbroek (a cura di), Amsterdamer Beiträge Zur älteren Germanistik, 2007, pp. 81-82, ISBN 978-90-420-2256-0. ISBN 978-90-420-2256-0

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

L'articolo Fot nella Nationalencyklopedin (1991).