Drago Maiale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zhūlóng.

Lo Zhūlóng (cinese tradizionale 玉|豬龍; cinese semplificato 玉|猪龙), lett. "Dragone Maiale", è un manufatto in giada tipico della Cina neolitica. Si tratta di anelli/spirali raffiguranti una creatura serpentina, dal muso di maiale, in posa simil-fetale[1] Il corpo serpentiforme è però ben più accentuato negli esemplari tardi che in quelli più antichi, caratterizzati da un tratto molto più grossolano.

Questi artefatti erano, insieme alle aquile di giada (玉鷹) [2], tipici della Cultura di Hongshan e rappresentavano, con buona probabilità, divinità funerarie[3]. A supportare tale tesi concorrono i rinvenimenti di ossi suini nei siti di sepoltura Hongshan [4].

Congiuntamente a reperti legati alla contemporanea Cultura di Yangshao, gli zhūlóng di Hongshan sono tra le prime raffigurazioni del drago nella cultura cinese. Più precisamente, i draghi-maiale avrebbero funto da archetipo per il successivo sviluppo degli amuleti draghiformi della Dinastia Shang e per lo sviluppo dell'ideogramma indicante il drago[5].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Elizabeth Childs-Johnson, Jades of the Hongshan culture: the dragon and fertility cult worship in Arts asiatiques, vol. 46, 1991, pp. 82–95. URL consultato il 14 luglio 2011.
  2. ^ Ko, Patrick (2008), "The History of Ancient Chinese Jade Culture", in Federation of Medical Studies of Hong Kong, gennaio 2008.
  3. ^ Howard, Angela [et al.] (2006), Chinese Sculpture, Yale University Press, ISBN 0-300-10065-5, p. 21.
  4. ^ [1]
  5. ^ Salviati, Filippo (2002), The Language of Adornment: Chinese Ornaments of Jade, Crystal, Amber and Glass, Ten Speed Press, ISBN 1-58008-587-3, fig. 17.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]