Discussione:Prosodia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Io so che la durata non è per forza un fatto soprasegmentale, dipende dalla lingua.
Ciò che avviene tra due segmenti adiacenti,
compreso il raddoppiamento di un suono per ragioni "lessicali-morfologiche" (per esempio la differenza tra 'rosa' e 'rosā'),
fa parte della Fonetica intersegmentale (se non proprio intrasegmentale)e sicuramente non soprasegmentale.
Dipende dalle ragioni per cui si allunga la durata del suono in quella lingua: in latino questo avviene anche a livello "lessicale", e quindi ci troviamo nel dominio intersegmentale.
Ciò detto è scorretto dire le cose che ho posto in grassetto nel paragrafo che cito qui sotto:
«Gli antichi (insieme ai moderni studiosi delle lingue classiche) (il latino e il greco antico) davano al termine prosodia un altro significato, più ristretto: quello di studio della quantità (o lunghezza, o durata) delle vocali e delle sillabe (lunghe e brevi). Oggetto della disciplina è dunque, in questo caso, solo un particolare tratto soprasegmentale' (appunto la durata).'»

Il dominio soprasegmentale non include quello segmentale... --Robbie O'Philips (msg) 11:49, 3 lug 2012 (CEST)