Discussione:Combinazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Combinazione
Argomento di scuola secondaria di II grado
Materiamatematica
Dettagli
Dimensione della voce26 942 byte
Progetto Wikipedia e scuola italiana

Bisognerebbe modificare il titolo della voce in "combinazioni", ma non so come si fa.

Per convenzione le pagine di wikipedia hanno un titolo singolare.--Austroungarika sgridami o elogiami 16:48, 21 giu 2008 (CEST)

Modifiche[modifica wikitesto]

Ho cercato di ampliare la voce per renderla un approfondimento di quanto, sullo stesso argomento, si dice in Calcolo combinatorio. In particolare, ho cercato di ampliare la dimostrazione matematica della formula. Non sono un matematico, quindi sarei grado a chi, più bravo di me, volesse dare un'occhiata e correggere/migliorare quanto ho scritto. --Leitfaden (msg) 23:28, 29 ott 2008 (CET)

Giustificazione della formula sulle combinazioni semplici[modifica wikitesto]

Ho reintrodotto, modificandoli per meglio integrarli con la nuova e più ampia impostazione di Leitfaden, alcuni passaggi relativi alla giustificazione della formula sulle combinazioni semplici. L'obbiettivo è quello di spiegare più approfonditamente la logica in base alla quale si perviene alla formula finale.
Zetazeti (msg) 03:12, 30 ott 2008 (CET)

Hai fatto bene ;-) C'è una sola cosa che mi pare "migliorabile". Hai sostituito "il risultato finale è 360/15" con la formula (6*5*4*3)/(4*3*2*1) che potrebbe forse risultare poco chiara. Tenendo presente che si diceva prima "questo è in realtà il numero delle disposizioni semplici", e poi si mostrava che si deve dividere per le permutazioni, la formula potrebbe essere riscritta come ho fatto. Vedi tu. --Leitfaden (msg) 10:19, 30 ott 2008 (CET)
Ciao, Leitfaden. Semplicemente perfetto. Zetazeti (msg)
Grazie ;-) --Leitfaden (msg) 15:29, 30 ott 2008 (CET)

Combinazioni con ripetizione[modifica wikitesto]

Ho aggiunto un esempio per la seconda dimostrazione. Ne risulta una sottosezione forse un po' lunga, ma mi pare interessante mostrare che il numero delle combinazioni con ripetizione di n elementi di classe k è uguale al numero delle funzioni crescenti da un insieme di cardinalità k in uno di cardinalità n. Almeno con l'esempio la cosa dovrebbe risultare un po' più chiara. Spero... --Leitfaden (msg) 09:44, 31 ott 2008 (CET)