Discussione:Castello di Altamura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Do inizio a questa pagina, che è già sufficientemente completa. Restano da aggiungere le coordinate (che non sono altro che le coordinate di piazza Matteotti).


Chi è Corrado Corradino?[modifica wikitesto]

Nelle fonti viene citato Corrado Corradino. Chi é? È forse Corrado di Svevia?

Toponimo in dialetto[modifica wikitesto]

Il toponimo in dialetto altamurano u cuastidde è ancora oggi diffuso, soprattutto tra gli anziani. Una ventina di anni fa lo era forse molto di più (insieme al dialetto), ma è ancora utilizzato. Quando lo si usava, però, dubito che la gente (in gran parte formata da analfabeti) si riferisse al castello (e credo che molti anni fa la gente del posto ignorasse persino cosa fosse un castello). La maggior parte delle persone usava e usa ancora oggi il toponimo per riferirsi alla piazza; è come se il toponimo avesse perso il suo iniziale significato e avesse assunto la sola funzione di "titolo" della piazza.--27.55.85.72 (msg) 05:04, 10 set 2019 (CEST)

Fonti disponibili su internet insufficienti[modifica wikitesto]

Come già spiegato nella pagina Giovanni Pipino di Altamura, per quanto riguarda le modalità della morte del suddetto, le fonti disponibili su internet sono insufficienti a stabilirne la veridicità. Nella Vita di Cola di Rienzo, ad esempio, non vi è menzione né dell'asina, né del successivo squartamento. Su internet non tutte le fonti primarie sono disponibili. L'unico sito che fornisce delle fonti da cui partire è condottieridiventura.it; bisognerebbe rintracciare le fonti ivi citate in qualche biblioteca (visto che su internet non ci sono) e verificare le fonti primarie per capire se la morte si è davvero verificata secondo le modalità riportate, cioè impiccato su un'asina e con una corona di carta per essersi fatto chiamare "re di Puglia" e successivamente squartato. Le fonti più attendibili sono sicuramente gli autori coevi e quelli geograficamente più vicini a lui; la veridicità va anche valutata verificando che altre informazioni fornite dalla fonte siano veritiere, in particolare attraverso un "controllo incrociato" di quanto scritto con altre fonti coeve.--2403:6200:88A3:59D:3E4B:DF87:7273:D1F2 (msg) 07:34, 11 set 2019 (CEST)