Dialogo del Salvatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dialogo del Salvatore
lang=it
Manoscritto dell'opera
AutoreAnonimo
1ª ed. originaleII secolo d.C.
Generevangelo
Sottogenereapocrifo, gnostico
Lingua originalecopto
PersonaggiGesù, apostoli

Il Dialogo del Salvatore è uno dei testi Apocrifi del Nuovo Testamento, scritto in lingua copta nel II secolo. Il testo rimanente contiene un dialogo tra il Salvatore (Gesù) e alcuni discepoli - in qualche modo simile, o possibilmente basata, sul Vangelo di Tommaso - espone la cosmologia gnostica.

Ritenuto perduto, ne è stata ritrovata una sola versione pesantemente danneggiata - il Codice coptico - con lacune tra i Codici di Nag Hammâdi nel 1945.

Non va confuso con altri testi considerati apocrifi, come il Vangelo del Salvatore e il Libro del Salvatore.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Voce dal sito earlychristianwritings.com
  • (EN) Traduzione inglese a cura di Stephen Emmel, dal sito gnosis.com