David Wilmot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

David Wilmot (Dublino, ...) è un attore irlandese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Nato come attore di teatro, Wilmot ha recitato in Sei personaggi in cerca d'autore all'Abbey Theatre di Dublino, in Come vi piace con la Compagnia Teatrale Druid a Galway e in Juno and the Paycock nel West End di Londra[1]. Nel 2001 ha dato vita al personaggio di Padraic nello spettacolo originale The Lieutenant of Inishmore, messo in scena al teatro The Other Place a Stratford-upon-Avon e portato successivamente al Barbican Center nel 2002. Nel 2006 Wilton si è unito alle produzioni della Compagnia Teatrale Atlantic off-Broadway, più tardi portate a Broadway.
Nello stesso anno fu nominato ai Tony Award al miglior attore protagonista in uno spettacolo, al Drama League Award per la "Miglior Esibizione" ed all'Outer Critics Circle Award per il "Miglior Attore in uno spettacolo". Ha vinto, inoltre, il Premio Lucille Lortel come "Miglior Attore Protagonista" ed il Theatre World Award.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

L'attore ha interpretato il Dottor Ed Costello nel sedicesimo episodio della serie The Clinic di RTÉ, per il quale è stato nominato come "Miglior Attore in una Serie Televisiva" agli Irish Film and Television Awards.

A gennaio del 2012 ha interpretato Eddie Izzard nella versione di Sky 1 dell'L'isola del tesoro, inoltre ha recitato nel ruolo dell'Ingegnere Capo Joseph Bell nel docu-drama Saving The Titanic[2][3]. Alla fine del 2012 ha interpretato il personaggio ricorrente del Sergente Artherton nella serie di BBC One Ripper Street.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Per quanto riguarda le apparizioni cinematografiche, Wilmot è apparso nelle pellicole Michael Collins (1996), I Went Down (1997), L'ombra del diavolo (1997), The Tale of Sweeney Todd (1998), Intermission (2003), Laws of Attraction - Matrimonio in appello (2004), King Arthur (2004), Six Shooter (2006) e Un poliziotto da happy hour (2011).
Nel 2003 è stato nominato come "Miglior Attore Cinematografico non Protagonista" e "Miglior Esordiente" agli Irish Film and Television Awards.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, David Wilmot è stato doppiato da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie