Croce del Katanga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Croce del Katanga
Katanga Cross.jpg

La Croce del Katanga, chiamata anche handa, è una croce in rame solitamente di 20 cm di grandezza e pesante un kg.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Questa moneta veniva solitamente utilizzata come valuta in territori che adesso sono parte della Repubblica Democratica del Congo nel XIX secolo sino agli inizi del XX. Il nome deriva dalla regione del Katanga, un territorio ricco di miniere di rame nel sud-est del paese[1].

Questi lingotti a forma di X erano fusi dai locali fabbri del rame. Erano prodotte con il processo di colata in sabbia.

Valore originale[modifica | modifica wikitesto]

Una Croce del Katanga poteva essere utilizzata per acquistare circa 10 kg di farina, cinque o sei galline o sei accette; con due si poteva comprare un fucile.

Uso moderno[modifica | modifica wikitesto]

Bandiera del Katanga.
Stato del Katanga, 1960-1963, e comunemente della Provincia di Katanga.

Nel 1960, il Katanga provincia del Congo-Leopoldville dichiarò l'indipendenza. Tre Croci del Katanga rosse furono poste nella parte bassa della bandiera del neonato stato. Questa bandiera, nonostante il fallimento della secessione, è usata comunemente dalla Provincia di Katanga. L'apposizione delle croci sulla bandiera fu un omaggio ed un richiamo alle tradizioni ed alla cultura dell'area.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Joel Anderson, The Unusual Katanga Cross

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]