Corinto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Corinzi)
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Corinto (disambigua).
Corinto
unità periferica
Κόρινθος
Il tempio di Corinto
Il tempio di Corinto
Localizzazione
Stato Grecia Grecia
Periferia Corinzia
Territorio
Coordinate 37°56′N 22°56′E / 37.933333°N 22.933333°E37.933333; 22.933333 (Corinto)Coordinate: 37°56′N 22°56′E / 37.933333°N 22.933333°E37.933333; 22.933333 (Corinto)
Altitudine 0-10 m s.l.m.
Superficie 611 km²
Abitanti 58 523 (2001)
Densità 95,78 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 201 00
Prefisso 27410
Fuso orario UTC+2
Targa KP
Nome abitanti Corinzi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Grecia
Corinto
Corinto
Corinto – Mappa
Sito istituzionale

Corinto (in greco Κόρινθος, Kòrinthos) è una città della Grecia centro-meridionale nella periferia del Peloponneso (unità periferica della Corinzia) di 36.556 abitanti secondo i dati del censimento 2001.[1]

A seguito della riforma amministrativa detta piano Kallikratis in vigore dal gennaio 2011[2] che ha abolito le prefetture e accorpato numerosi comuni, la superficie del comune è passata da 102,2 a 611 km² e la popolazione da 36.556[3] a 58.523 abitanti.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il canale di Corinto, completato nel 1893.

Si trova allo sbocco dell'omonimo canale della lunghezza di 6,3 km che taglia l'Istmo di Corinto, la sottile striscia di terra che separa il mare del Golfo di Corinto (Mar Ionio) da quello del Golfo Saronico (Mar Egeo), a circa 78 km a sud-ovest da Atene.

Oltre che dai due golfi, la città è circondata dai monti Oneia e dal complesso monolitico di Acrocorinto, sul quale è stata costruita l'omonima fortificazione in epoca bizantina e veneziana.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Corinto (città antica).

La città era in antichità una fiorente città-stato, e ha continuato ad avere una certa importanza anche in epoca bizantina, e durante il dominio dei Franchi nel Medioevo. Decadde completamente sotto il dominio turco, interrotto solo per pochi anni dal controllo della Repubblica di Venezia, per poi essere riannessa alla Grecia nel 1832, grazie al Trattato di Londra che seguì la Guerra d'indipendenza greca.

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Popolazione comuni greci. URL consultato il 9 marzo 2011.
  2. ^ piano Kallikratis. URL consultato il 2 marzo 2011.
  3. ^ Censimento 2001. URL consultato il 2 marzo 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4032477-1