Coppa Intercontinentale 2001

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Coppa Intercontinentale 2001
Toyota Cup 2001
Competizione Coppa Intercontinentale
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 40ª
Organizzatore UEFA e CONMEBOL
Date 27 novembre 2001
Luogo Tokyo, Giappone
Partecipanti 2
Impianto/i National Stadium
Risultati
Vincitore Bayern Monaco
(2º titolo)
Statistiche
Miglior giocatore Ghana Samuel Kuffour
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2000 2002 Right arrow.svg

La Coppa Intercontinentale 2001 è stata la quarantesima edizione del trofeo riservato alle squadre vincitrici della UEFA Champions League e della Coppa Libertadores.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

C'è di nuovo il Boca Juniors a giocarsi la Coppa per il secondo anno consecutivo, questa volta contro il Bayern Monaco, che mancava dalla competizione da addirittura 25 anni. I tedeschi non si fanno sorprendere dall'astuzia degli argentini, come il Real Madrid l'anno prima, impostando la partita sulla propria potenza fisica e sull'estrema organizzazione difensiva. Ne esce una partita bloccata e poco spettacolare, risolta soltanto da un goal in mischia del difensore ghanese Samuel Kuffour nel secondo tempo supplementare.

Nel 2017, la FIFA ha equiparato i titoli della Coppa del mondo per club e della Coppa Intercontinentale, riconoscendo a posteriori anche i vincitori dell'Intercontinentale come detentori del titolo ufficiale di "campione del mondo FIFA", inizialmente attribuito soltanto ai vincitori della Coppa del mondo per club.[1][2][3]

Tabellino[modifica | modifica wikitesto]

Tokyo
27 novembre 2001, ore 19:20 UTC+9
Bayern Monaco Flag of Germany.svg1 – 0
(d.t.s.)
referto
Flag of Argentina.svg Boca JuniorsStadio Nazionale di Tokyo (51.360 spett.)
Arbitro: Danimarca Kim Milton Nielsen

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Bayern Monaco
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Boca Juniors
Bayern Monaco
P 1 Germania Oliver Kahn (C)
D 2 Francia Willy Sagnol
D 3 Francia Bixente Lizarazu
D 4 Ghana Samuel Kuffour Ammonizione Man of the match
D 12 Croazia Robert Kovač
C 8 Croazia Niko Kovač Uscita al 76’ 76’
C 23 Inghilterra Owen Hargreaves Ammonizione Uscita al 76’ 76’
C 17 Germania Thorsten Fink
C 13 Brasile Paulo Sérgio
A 9 Brasile Giovane Élber Ammonizione
A 14 Perù Claudio Pizarro Uscita al 119’ 119’
Sostituzioni:
C 6 Guinea Pablo Thiam Ingresso al 119’ 119’
C 10 Svizzera Ciriaco Sforza Ingresso al 76’ 76’
A 19 Germania Carsten Jancker Ingresso al 76’ 76’
Allenatore:
Germania Ottmar Hitzfeld
Boca Juniors
P 1 Colombia Óscar Córdoba
D 4 Argentina Jorge Martínez Uscita al 17’ 17’
D 3 Argentina Rolando Schiavi Ammonizione
D 6 Argentina Nicolás Burdisso
D 2 Argentina Clemente Rodríguez Ammonizione
C 5 Colombia Mauricio Serna (C) Ammonizione
C 13 Argentina Cristian Traverso
C 26 Argentina Javier Villarreal Uscita al 99’ 99’
C 10 Argentina Juan Román Riquelme
A 7 Argentina Guillermo Barros Schelotto Ammonizione
A 16 Argentina Marcelo Delgado Red card.svg
Sostituzioni:
D 10 Argentina José María Calvo Ingresso al 17’ 17’ Uscita al 111’ 111’
C 7 Argentina Gustavo Pinto Ingresso al 99’ 99’
A 16 Argentina Ariel Carreño Ingresso al 111’ 111’
Allenatore:
Argentina Carlos Bianchi

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Miglior giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Squadra
1rightarrow.png Ghana Samuel Kuffour[4] Bayern Monaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cfr. (EN) FIFA Council approves key organisational elements of the FIFA World Cup, Fédération Internationale de Football Association, 27 ottobre 2017. URL consultato il 16 gennaio 2018.; (EN) FIFA Club World Cup 2017: Statistical Kit (PDF), Fédération Internationale de Football Association, pp. 15, 40-42. URL consultato il 16 gennaio 2018.; Mondiale per club: il Real cerca l'allungo, su it.uefa.com, 13 dicembre 2017.
  2. ^ Sebbene non promuova l'unificazione statistica dei tornei, la FIFA è l'unica organizzazione con giurisdizione mondiale al di sopra delle confederazioni continentali e quindi, l'unica che può conferire un titolo di tale livello, ergo, il titolo assegnato dalla stessa federazione mondiale ai vincitori della Coppa Intercontinentale è formalmente un titolo mondiale FIFA, cfr. (EN) Approval for Refereeing Assistance Programme and upper altitude limit for FIFA competitions, su fifa.com, 15 dicembre 2007.; (EN) FIFA, FIFA Statutes, April 2016 edition (PDF), su resources.fifa.com, aprile 2016, p. 19.
  3. ^ Cfr. (ES) FIFA acepta propuesta de CONMEBOL de reconocer títulos de copa intercontinental como mundiales de clubes, su conmebol.com, 29 ottobre 2017.; (ES) La FIFA reconoció de manera oficial a la Copa Intercontinental, su diariovivo.com, 27 ottobre 2017.; (ES) FIFA reconoce Intercontinentales como Mundiales, su espndeportes.espn.com, 27 ottobre 2017.
  4. ^ (EN) Toyota Cup - Most Valuable Player of the Match Award, rsssf.com

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio