Consiglio dei Cento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Consiglio dei Cento, insieme al Consiglio dei Savi, al Podestà e al Capitano del Popolo fu parte del governo della città di Firenze del XIII secolo e rappresentava nel governo la parte riguardante gli aspetti economici.

Nella pratica il Consiglio dei Cento si occupava dell'amministrazione del denaro pubblico. Di questo consiglio fece parte anche Dante Alighieri che morì in esilio a Ravenna a causa dei contrasti tra guelfi e ghibellini, due fazioni politiche. Oltre a Dante, anche Lorenzo il Magnifico, signore di Firenze nel XV secolo, ebbe l'onore di essere membro a vita di questo consiglio.