Club UNESCO

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

I Club, Centri ed Associazioni per l'UNESCO sono costituiti da gruppi di volontari organizzati ed operanti per il conseguimento di un fine comune al servizio degli ideali dell'UNESCO, sin dal 1947. Questi gruppi sono interamente autonomi, sia finanziariamente che organizzativamente, e l'UNESCO stessa non interferisce e non è responsabile delle loro attività, [1].

In particolare, ai Club e Centri per l'UNESCO aderiscono giovani e adulti, appartenenti a tutti i campi di studio, di lavoro e di specializzazione professionale. Attraverso iniziative concrete nei campi dei Diritti Umani, Educazione, Scienza, Cultura e Comunicazione coadiuvano l'opera dell'UNESCO, per il mantenimento della Pace come richiesto dal Preambolo dell'Atto Costitutivo sin dal 1945 “poiché le guerre hanno origine nello spirito degli uomini, è nello spirito degli uomini che devono essere innalzate le difese della pace”[2][3].

I Club, Centri ed Associazioni sono più di 4000 e sono raggruppati in Federazioni nazionali, regionali, quali Europa e Nord America, Asia, Africa, America Latina, e mondiale. Agiscono nei settori di competenza dell'UNESCO, operando in più di cento Paesi [1].

In Italia i 144 (Comitati Promotori al 2018 esclusi) Club e Centri per l'UNESCO, la maggior parte dei quali è ubicata nel Mezzogiorno, sono riuniti nella Federazione Italiana dei Club e Centri per l'UNESCO (FICLU) e ubicati in tale numero per regione:[4]

  • Abruzzi: 4
  • Basilicata: 1
  • Calabria: 13
  • Campania: 9
  • Emilia e Romagna: 5
  • Friuli e Venezia Giulia: 4
  • Lazio: 6
  • Liguria: 2
  • Lombardia: 5
  • Marche: 4
  • Molise: 1
  • Piemonte: 15
  • Puglia: 24
  • Sardegna: 4
  • Sicilia: 25
  • Toscana: 11
  • Trentino e Alto Adige: 1
  • Umbria: 4
  • Valle d'Aosta: 1
  • Veneto: 5

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Sito Ufficiale dell'UNESCO
  2. ^ Preambolo dell'Atto Costitutivo dell'UNESCO Archiviato l'11 giugno 2016 in Internet Archive.
  3. ^ Sito Ufficiale FICLU, su ficlu.com. URL consultato il 17 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 27 aprile 2016).
  4. ^ Sito Ufficiale FICLU

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]