Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Claes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Claes
Claes.JPG
Claes
Nome orig. クラエス (Kuraesu)
Lingua orig. Giapponese
Autore Yu Aida
Editore MediaWorks
1ª app. in Dengeki Daioh
Editori it.
Voci orig.
  • Ami Koshimizu (prima serie)
  • Risa Mizuno (seconda serie)
Voce italiana Francesca Rinaldi
Specie cyborg
Sesso Femmina

Claes (クラエス Kuraesu?) è un personaggio della serie manga e anime Gunslinger Girl, creato da Yu Aida.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Passato[modifica | modifica wikitesto]

Del passato di Claes non si conosce molto. Si sa solo che il suo nome completo è Fleda Claes Johansson, indossava un paio di occhiali, ha 10 anni e suo padre era un professore universitario.[1]

Come "marionetta"[modifica | modifica wikitesto]

Anche l'arrivo di Claes all'Ente Pubblico per il Benessere Sociale non è noto. Si sa che ha subito un intervento correttivo alla vista, cosa che le ha permesso di non indossare gli occhiali, ed è stata affidata a Labaro, divenuto così suo "fratello". L'uomo l'ha chiamata Claes e ha iniziato ad addestrarla all'uso delle armi.[2]

Una sera, Gianni comunica a Claes che Labaro è stato ucciso da un pirata della strada.[3] Senza un "fratello", Claes è stata dichiarata inutilizzabile dall'Ente, che ha accolto la richiesta di un medico e ha iniziato ad utilizzare la bambina come cavia, modificando il suo "condizionamento" e sperimentando su di lei le nuove parti meccaniche da inserire nelle altre "marionette".[4]

Claes è stata quindi esentata dalle esercitazioni e dalle missioni, e passa il suo tempo all'Ente leggendo e curando un orto.

In difesa dell'Ente[modifica | modifica wikitesto]

Nel capitolo 91 del manga il governo italiano decide di segare le gambe all'Ente per evitare uno scandalo a seguito degli eventi accaduti alla centrale nucleare di Torino, e invia il Col Moschin ad eliminare tutti i membri dell'agenzia ancora presenti al quartier generale e a distruggere l'edificio. Claes, in quanto unica marionetta presente in quel momento all'agenzia, affronta da sola i soldati che le si parano davanti.

La situazione fortunatamente non degenera, e Claes assieme ai pochi altri membri presenti viene semplicemente presa in custodia. Poco tempo dopo muore a causa dell'inevitabile deterioramento genetico di cui soffrono tutte le Marionette.

Carattere[modifica | modifica wikitesto]

Claes è molto intelligente, ama molto leggere e sembra più "adulta" rispetto alle altre "marionette".

Da suo padre, e da Labaro[5], Claes ha imparato la gioia di trascorrere il tempo senza far nulla, osservando la natura, leggendo un libro o ascoltando della musica. Insieme a Henrietta, Rico e Doriella, Claes ama osservare le stelle cadenti.

Dopo una visita al poligono di tiro dell'Ente, Claes prova una strana nostalgia sentendo l'odore della polvere da sparo e osservando le altre "marionette" sparare.[6]

Rapporto con il "fratello"[modifica | modifica wikitesto]

Quello tra Claes e Labaro sembra un vero rapporto tra fratello e sorella: inizialmente brusco, l'uomo si avvicina a Claes, portandola con sé a pescare. All'interno dell'Ente i due non si parlavano quasi mai, fuori invece discutevano vivacemente.

Durante una sessione al poligono di tiro, Labaro picchia Henrietta perché questa aveva compiuto una disattenzione. In soccorso di Henrietta interviene Giuseppe e i due vengono alle mani. Henrietta si precipita a difendere Giuseppe e così fa anche Claes, che per difendere Labaro punta la sua pistola contro Henrietta. Solo l'intervento dei due "fratelli" evita il peggio.[7]

Prima di lasciare l'Ente, per essere reintegrato nella polizia militare, Labaro dona alla bambina i suoi vecchi occhiali e la chiave della sua stanza. Dopo la morte di Labaro, Claes reindossa i suoi occhiali.

Armi[modifica | modifica wikitesto]

Claes utilizzava una pistola Heckler & Koch VP70 e una pistola mitragliatrice Heckler & Koch MP5. Claes ha utilizzato inoltre una pistola Taurus Millennium Pro PT138.

Missioni[modifica | modifica wikitesto]

La prima missione di Claes è stata durante un addestramento: Labaro le ha infatti ordinato di catturare, senza usare le armi, due delinquenti sulla metropolitana. Una volta trovatasi di fronte ai delinquenti, Claes è stata però aggredita e ha dovuto estrarre le armi, uccidendo due ragazzi e ricevendo una coltellata allo stomaco.[8]

Per stanare un gruppo di terroristi che vogliono rapire la figlia di un senatore, Claes viene utilizzata come esca e si finge la bambina. Viene quindi rapita e salvata dall'intervento di Henrietta, Rico, Doriella e Angelica. Quest'ultima rimane ferita nel tentativo di liberarla. In ospedale, Angelica sostiene che preferisce morire piuttosto che venire trattata con indifferenza da Marco. Claes ha uno scatto d'ira e schiaffeggia la bambina.[9]

Claes torna a partecipare a una vera e propria missione, insieme ad Alessandro e a Petruška: arrivato il suo momento di sparare, Claes si blocca e non riesce a sparare, quindi viene consolata da Petruška.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Queste informazioni sono presenti solo nell'anime, nell'episodio intitolato Promessa.
  2. ^ Il primo addestramento si rivela molto difficile, poiché Claes non riesce a colpire un bersaglio e rimane al poligono tutta la notte sotto la pioggia, dopo che Labaro le ha ordinato di non tornare nella sua stanza sino a quando il bersaglio veniva colpito.
  3. ^ A causa di un agguato nell'anime
  4. ^ "Gunslinger Girl", manga edizione italiana numero 2 pag 30-32
  5. ^ Di Labaro Claes non si può ricordare, a causa del "condizionamento" che le ha cancellato i ricordi.
  6. ^ "Gunslinger Girl", manga edizione italiana numero 4 capitolo 18
  7. ^ "Gunslinger Girl", manga edizione italiana numero 2 pag 23-25
  8. ^ "Gunslinger Girl", manga edizione italiana numero 2 pag 21-22
  9. ^ Questo fatto è presente solo nell'anime, nell'episodio 12 della prima stagione.