Cattedrale dell'Arcangelo Michele

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima cattedrale a Nižnij Novgorod, vedi Cattedrale dell'Arcangelo Michele.
Cattedrale dell'Arcangelo Michele
Arkhangelsky sobor
La Cattedrale vista dalla piazza
La Cattedrale vista dalla piazza
Stato Russia Russia
Distretto federale Coat of Arms of Moscow oblast large (2005 ).pngOblast' di Mosca
Località Coat of Arms of Moscow.svgMosca
Religione Chiesa ortodossa russa
Titolare Michele Arcangelo
Architetto Alevisio Lamberti da Montagnano
Stile architettonico Medievale russo
Inizio costruzione 1505

La Cattedrale dell'Arcangelo Michele in russo: Архангельский собор[?] o Arkhangelsky sobor) che si trova nel Cremlino, davanti la Piazza delle Cattedrali a Mosca.

Storia e architettura[modifica | modifica sorgente]

Fu costruita fra il 1505 ed il 1508 sotto la supervisione dell'architetto italiano Alevisio Lamberti da Montagnano, noto in Russia come Aleviz Fryazin Noviy, sul sito su cui sorgeva una cattedrale precedente, costruita nel 1333. Contiene affreschi del XVI e XVII secolo, alcuni dei quali dipinti da Yakov di Kazan, Stepan di Riazan, e da Joseph Vladimirov fra il 1652 ed il 1666. La lavorazione della pietra risente chiaramente dal Rinascimento italiano. Contiene un'iconostasi dorata in legno scolpito d'altezza di tredici metri con icone del XVII e XIX secolo e lampadari a braccia del XVII secolo. Qui vennero sempre celebrate le vittorie delle armate zariste.

Gli Zar ed i Gran Principi di Mosca (tra cui Ivan I di Russia, Dimitri di Russia, Ivan il Grande, Ivan il Terribile) sono stati sepolti all'interno della cattedrale fino al XVII secolo: sono presenti 46 pietre tombali ornate in pietra bianca (1636-1637) e casse in bronzo dorato (1903). Lo Zarevič Dmitrij Ivanovič di Russia, figlio di Ivan il Terribile, vi venne tumulato nel Seicento.

Qui si trova anche la tomba dell'imperatore Pietro II di Russia, l'unico monarca discendente da Pietro il Grande presente all'interno del Cremlino (e l'unico dei suoi discendenti con Ivan VI di Russia a non essere sepolto nella Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo a San Pietroburgo).

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]