Cappella della basilica di San Fedele in Como

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cappella della basilica di San Fedele - Coro "Infra Urbe"
NazioneItalia Italia
CittàComo
 
Organicocoro a voci miste
RepertorioPolifonia
Periodo attività1643-in attività

La cappella musicale della basilica di S. Fedele può vantare una storia che risale al cinquecento, periodo in cui i musicisti si alternavano nella loro attività tra il duomo e San Fedele di Como, come ad esempio Livio e Diodoro Campaccio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La cappella musicale del duomo veniva fondata nel 1634 grazie a Francesco Gallio, utilizzando il lascito dello zio di suo padre, il cardinale Tolomeo Gallio; alcuni maestri di cappella servirono contemporaneamente anche nella collegiata di San Fedele, quali Francesco Rusca e Pasquale Ricci. A partire dal 1600 ebbe un organista al suo servizio, come Giovanni Clerici, che pubblicò tre opere di cui una sola, l'op. 3 esiste in un unico esemplare nell'archivio del duomo di Como; seguì nel 1650 don Carlo Donato Cossoni, notevole musicista e compositore, organista a Bologna in San Petronio e poi maestro di cappella nel duomo di Milano.

In un ininterrotto succedersi di musicisti, nel 1800, si cominciò ad avere il maestro di cappella; da ricordare Adolfo Costante Bossi fratello di Marco Enrico, insegnante di organo nel conservatorio di Milano, che lasciò San Fedele per il duomo di Milano, e Arrigo Cappelletti organista direttore e compositore di notevole qualità (batté Marco Enrico Bossi in un concorso di composizione in Francia).

La cappella venne rifondata nel 1966 da don Aldo Pini; organista divenne il maestro Aldo Ghedin. Maestro di cappella divenne nel 1971 Oscar Tajetti che tenne il posto sino al 2012. Nell'anno 2012 gli successe Marco Monti in carica sino al 2017.

Attualmente la direzione del coro è affidata a Marinella Boggia. L'organista titolare della Basilica dal 1998 è il dott. Raffaele Bellotti.

L'Associazione italiana organisti di chiesa[1] ha consegnato a Roma, presso il convento dei Frati minori conventuali, il 17 luglio 2007 a Oscar Tajetti il premio alla carriera di musicista di chiesa e a Raffaele Bellotti il premio alla carriera di organista di chiesa nonché il premio alla memoria del Maestro Aldo Ghedin, noto concertista che fu organista titolare della basilica e insegnante del dott. Bellotti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sito ufficiale

Aldo Ghedin