Caditoia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'elemento di architettura militare antica, vedi Piombatoia.

La caditoia è un elemento del sistema di drenaggio urbano che serve ad intercettare le acque meteoriche (o di lavaggio delle strade) che scorrono in superficie e a convogliarle nella rete fognaria[1] pluviale che scorre sotto al piano campagna.

Collocazione[modifica | modifica wikitesto]

Caditoia a bocca di lupo
Caditoia a griglia

In genere sono poste negli impluvi di strade, piazzali o parcheggi e servono a evitare che l'acqua si accumuli in misura eccessiva sulla superficie esposta all'evento meteorico. La portata intercettata dalla caditoia è quindi funzione della pendenza longitudinale e trasversale della cunetta (quando presente a bordo strada) e dalle dimensioni e dalla tipologia di realizzazione della stessa.

Tipologie[modifica | modifica wikitesto]

La caditoia esiste in diverse forme e soluzioni tecniche ma le due tipologie più diffuse sono a griglia, a bocca di lupo o miste[2]. Le aperture grigliate possono essere posizionate ovunque sulla superficie scolante, le bocche di lupo sono invece generalmente delle aperture realizzate lungo il cordolo di demarcazione del marciapiede. Entrambe convogliano le acque raccolte a un pozzetto che a sua volta recapita le portate di progetto alla fognatura.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Caditóia , voce del Vocabolario Treccani consultabile su www.treccani.it
  2. ^ Pietro Rimoldi, Ingegneria idraulica urbana. Acquedotti e fognature. Manuale-tecnico pratico per la progettazione e la realizzazione delle opere, Maggioli, 2010, pp. 269.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Ingegneria Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ingegneria