CMON

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
CMON Limited
StatoCina Cina
   Hong Kong Hong Kong
Forma societariaSocietà ad azionariato diffuso
Borse valoriBorsa di Hong Kong: 8278
ISINKYG223911093
Fondazione2001 a Singapore
Sede principaleAlpharetta
Persone chiaveChern Ann Ng (CEO), David Doust (cofondatore)
Fatturato29816740 $[1] (2017)
Sito webwww.coolminiornot.com

La CMON Limited, in precedenza nota come CoolMiniOrNot, è un editore di giochi da tavolo e di miniature. Gestisce anche il sito coolminiornot.com, che permette agli utenti di caricare le immagini delle proprie miniature dipinte, per essere giudicate da altri utenti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La società fu fondata come comunità online per postare immagini di miniature dipinte e permettere agli utenti di esprimere un giudizio su di esse, in modo simile a siti come Hot or Not in cui sono invece caricate e valutate foto di persone.[2]

Nel 2012 la società cambia nome in CMON ed entra nel mercato dei giochi da tavolo con un modello di finanziamento basato su Kickstarter e specializzandosi in giochi ricchi di miniature. La prima stagione di Zombicide raccolse 7810000 $ di finanziamento e i successivi sono andanti in costante crescendo (Zombicide: Green Horde ha raccolto oltre 5 milioni di dollari)[2] Nel 2017 Kickstarter ha contato per il 69,1% del fatturato della ditta, contro un 28% di fatturato per vendite attraverso i negozi[1]. La ditta considera Kickstarter sia forma di finanziamento che le permette di investire in miniature e altri componenti di buona qualità, sia come strumento di marketing per destare interesse nei suoi nuovi titoli pubblicati[3].

Dal 2 dicembre 2016 è quotata sulla Borsa di Hong Kong.[4]

Crystal Brush[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2013 la società organizza la competizione di pittura di miniature Crystal Brush, con un primo premio nel 2018 di 10000 $. Il punteggio alle miniature in competizione viene assegnato per metà da un pannello di giudici e per metà mediante voto online.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) CMON Limited Annual Report 2017 (PDF), su cmon-files.s3.amazonaws.com, p. 7 (archiviato il 20 dicembre 2018).
  2. ^ a b (EN) Madison Hogan, How Miniature Board Games Became the Most Popular Kickstarters in Atlanta, su Atlanta Inno, 2 aprile 2018.
  3. ^ (EN) Coolminiornot's Kickstarter-to-Trade Model (intervista a David Doust), in ICv2, 5 aprile 2018.
  4. ^ (EN) CMON Limited, Stock Admission - New Listing of Securities (PDF), Hong Kong Securities Clearing Company Limited, 2 dicembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]