Briglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando una delle due bretelle collegate al morso del cavallo, vedi Finimenti#Redini.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Flangia.
Briglia

La briglia è un'opera di ingegneria naturalistica posta trasversalmente all'alveo in cui è fondata e concepita per ridurre il trasporto di materiale solido di fondo da parte di un corso d'acqua (torrente o fiume) creando un deposito a monte di essa.

Tipi di briglie[modifica | modifica sorgente]

Briglie classiche[modifica | modifica sorgente]

Le briglie classiche possono essere costruite in muratura, in terra, in legname e in gabbioni.
Una briglia è costituita da un muro a sezione generalmente trapezia con paramento di monte spesso verticale ed una fondazione (posta sottoterra) in alveo e sulle sponde sulle quali il muro stesso si immorsa. La sezione di deflusso, detta gaveta, è trapezia e si colloca nella parte centrale dell'opera; invece, le parti del muro che dalla gaveta si estendono fino alle sponde sono dette ali ed hanno generalmente un'inclinazione del 10%. Il compito della gaveta è quello di contenere il corso d'acqua nelle normali condizioni di deflusso, evitando così che la corrente possa erodere le sponde dell'opera od eventualmente aggirarla. La gaveta è inoltre sporgente rispetto al corpo della briglia, in modo da evitare che il getto uscente dalla stessa impatti sul paramento di valle e sulla fondazione. Il corpo della briglia può poi essere dotato di fori (dreni) che hanno il compito di ridurre il carico idrostatico a monte della briglia; in particolare, siccome tale carico aumenta con la profondità, i dreni saranno più infittiti nella parte più bassa dell'opera. La fondazione viene in genere dotata di un taglione o di un diaframma in modo da ridurre l'azione filtrante al di sotto della briglia e per arginare il rischio di sifonamento.
Lo scopo primario di una briglia classica è quello di correggere la naturale pendenza dell'alveo in cui viene realizzata. La briglia costituisce infatti uno sbarramento che trattiene il materiale proveniente da monte; in tal modo, una volta che la briglia risulti completamente interrita l'originaria pendenza dell'alveo viene ridotta. Per lo studio strutturale dell'opera occorre dunque considerare due condizioni: quella prima dell'interrimento, cioè quando la briglia è stata appena realizzata e a monte si ha solo accumulo d'acqua, e quella dopo l'interrimento, quando a monte della briglia lo spazio disponibile è completamente occupato dal materiale di trasporto solido proveniente da monte.

Briglie selettive[modifica | modifica sorgente]

Le briglie selettive sono realizzate in modo molto analogo alle briglie classiche. La differenza sta nel fatto che le briglie selettive hanno il compito non di correggere la pendenza dell'alveo in cui sono inserite, ma di trattenere il materiale di granulometria più grossolana proveniente da monte in caso di piena. Per assolvere a tale funzione alla gaveta si sostituisce un'apertura le cui dimensioni dipendono dalla granulometria del materiale che si intende trattenere. L'apertura può essere realizzata in modi differenti; può essere costituita da una semplice fessura piuttosto che da una griglia (orizzontale o verticale) in acciaio.

Collocazione delle briglie[modifica | modifica sorgente]

In genere in un corso d’acqua, vengono costruite più briglie. Ogni briglia deve essere posta a una determinata distanza dalla successiva in modo tale da creare una pendenza di compensazione del corso d’acqua che permetta alle briglie di diminuire la pendenza dell’alveo formando salti di fondo fino a ridurre la capacità erosiva del corso d’acqua a valori tali che il letto non venga eroso.
Famose le briglie sul Tevere in prossimità dell'Isola Tiberina per equilibrare il livello del fiume nei due rami che fluiscono ai due lati dell'isola.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

ingegneria Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ingegneria