Bento Gonçalves

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando personaggio brasiliano, vedi Bento Gonçalves da Silva.
Bento Gonçalves
comune
Bento Gonçalves – Stemma Bento Gonçalves – Bandiera
Bento Gonçalves – Veduta
La prefettura
Localizzazione
StatoBrasile Brasile
Stato federatoBandeira do Rio Grande do Sul.svg Rio Grande do Sul
MesoregioneNordeste Rio-Grandense
MicroregioneCaxias do Sul
Amministrazione
PrefettoGuilherme Rech Pasin (PP) dal 2013
Territorio
Coordinate29°09′57″S 51°30′44″W / 29.165833°S 51.512222°W-29.165833; -51.512222 (Bento Gonçalves)Coordinate: 29°09′57″S 51°30′44″W / 29.165833°S 51.512222°W-29.165833; -51.512222 (Bento Gonçalves)
Altitudine691 m s.l.m.
Superficie274,070 km²
Abitanti107 278[1] (2010)
Densità391,43 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale95700-000
Fuso orarioUTC-3
Codice IBGE4302105
Nome abitantibento-gonçalvense
Cartografia
Mappa di localizzazione: Brasile
Bento Gonçalves
Bento Gonçalves
Bento Gonçalves – Mappa
Sito istituzionale

Bento Gonçalves è un comune del Brasile nello Stato del Rio Grande do Sul, parte della mesoregione del Nordeste Rio-Grandense e della microregione di Caxias do Sul.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prima del 1870 l'area conosciuta come Cruzinha era abitata da indios. Nel 1875 l'area fu colonizzata da un gruppo di circa 730 immigranti tirolesi-trentini, provenienti dall'Impero austro-ungarico, e rinominata colonia di Donna Isabel, in omaggio alla principessa brasiliana Isabel de Bragança. Nel 1890 fu rinomitata Bento Gonçalves in omaggio all'eroe della rivoluzione farroupilha, Bento Gonçalves da Silva.

I coloni trentini trovarono un clima favorevole, soprattutto alla coltivazione della vite, attività che ottenne un ulteriore sviluppo quando la regione fu collegata alla rete nazionale ferroviaria all'inizio del XX secolo. Nel 1967 l'area ebbe un ulteriore impulso con la nascita del fenavinho, che diede a Bento Gonçalves notorietà a livello nazionale e internazionale e la trasformò nella "capitale brasiliana del vino".

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PT) Scheda del comune dall'IBGE - Censimento 2010, su cod.ibge.gov.br. URL consultato il 13 giugno 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN245265440
Brasile Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile