Baud

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Baud (disambigua).

Il termine baud (pronunciato /ˈbɔːd/, da Émile Baudot, inventore del codice Baudot utilizzato per le telescriventi), in telecomunicazioni e informatica, rappresenta il numero di simboli (dati) che viene trasmesso in un secondo. È l'unità di misura del baud rate (detto anche symbol rate o frequenza di simbolo) in un sistema di trasmissione digitale, come un modem. Concettualmente si indica quindi in un tipo di trasmissione scelta (da cui il concetto di simbolo, per esempio il bit), quanti di questi dati sono effettivamente trasmessi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

In un processo di digitalizzazione di un segnale da analogico a digitale la fase che segue il campionamento è quella della discretizzazione dell'informazione, o quantizzazione, in cui il segnale campionato di ampiezza Δx è diviso in L= 2M intervalli di ampiezza Δq= Δx/L, con M il numero di bit utilizzato per rappresentare in codice binario il valore campionato Δq. Gli M bit rappresentano un simbolo, unità di riferimento del baud.

Valore[modifica | modifica wikitesto]

L'unità baud viene spesso confusa con l'unità bit per secondo (bit/s o bps), ma differisce da quest'ultima perché ad un simbolo corrisponde un numero di bit differente a seconda delle tecniche di modulazione usate; per tale ragione la velocità espressa in bit/s - per simboli di dimensione maggiore di 1 bit - è sempre multipla di quella espressa in baud.

Esempio: nello standard V.32 bis per i modem su linea telefonica si trasmette ad una velocità di 2 400 baud e ogni simbolo è grande 6 bit; la velocità espressa in bit al secondo è quindi di 14 400 bit/s o 14,4 kilobit/s, e cioè il risultato della moltiplicazione 2 400 per 6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]