Bancata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La bancata di un motore endotermico alternativo è l'alloggiamento dei cilindri ricavato nel basamento.

Numero di bancate[modifica | modifica wikitesto]

Esempio di una bancata di un motore V12 di una Pagani Zonda F

Il numero di bancate varia a seconda della disposizione del motore.

Da notare che in alcune di queste ultime disposizioni c'è un solo albero motore ma le bancate sono due in quanto ci sono due alloggiamenti differenti nel basamento o addirittura due basamenti diversi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La bancata non è un pezzo meccanico che si va a montare, ma è una lavorazione del basamento, che permette l'applicazione del o dei cilindri del motore. Questa lavorazione è molto importante che sia precisa, perché così sarà meno necessario l'utilizzo di spessoramenti. In genere si tende a definire tolleranze negative appunto per consentirne, se necessario, lo spessoramento.

Altre funzioni[modifica | modifica wikitesto]

Le bancate possono a seconda del tipo di motore avere determinate lavorazioni, nel caso di motori due tempi, la bancata avrà un profilo laterale piuttosto stretto, questo perché quella zona è parte dei travasi del motore, possono essere presenti pure dei fori per il passaggio di alcune aste, generalmente una per cilindro, usate per il comando delle valvole.

Un'altra lavorazione presente sui motori a due o quattro tempi raffreddati a liquido consiste nella realizzazione dei condotti di raffreddamento, dove passa il liquido refrigerante prima di arrivare al cilindro.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]