Bambola vudù

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bambola vudù

La bambola vudù è un oggetto del folclore spesso raffigurato in in opere di finzione, come film, libri e fumetti. Sebbene sia comunemente associato alla tradizione religiosa afroamericana del vudù, tale collegamento è ritenuto infondato.[1]

La bambolina in pezza rappresenta una persona che deve essere oggetto di azioni da parte di chi esegue il rito, ad esempio guarirla da malattie o al contrario arrecarle dolore. Sulla bambola possono essere attaccati capelli o peli della persona stessa. Mediante questo oggetto possiamo controllare l'altro, questo grazie ai peli o capelli della bambola.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Natalie Armitage, European & African Figural Ritual Magic: The beginnings of the voodoo doll myth, in The Materiality of Magic: An artifactual investigation into ritual practices and popular beliefs, Oxbow Books, 2015, ISBN 9781785700101.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antropologia Portale Antropologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antropologia