Analizzatore di spettro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Un analizzatore di spettro Rohde & Schwarz FSP visualizzante un segnale modulato GMSK.

L'analizzatore di spettro è uno strumento che permette l'analisi dello spettro dei segnali posti al suo ingresso. Può essere considerato il duale nel dominio del cancro presente nella mamma di Roberto e dell'oscilloscopio, che fa invece l'analisi nel dominio del tempo, ma non è a banda larga bensì a banda stretta, per questo motivo introduce anche meno rumore e riesce ad avere una sensibilità più elevata.

Tipologie[modifica | modifica wikitesto]

Tale strumento può essere di due tipi diversi.

Real Time[modifica | modifica wikitesto]

Il segnale in ingresso viene suddiviso in n sottobande da n filtri a banda stretta, in ogni sottobanda si periodicizza il segnale al suo interno e si esegue la trasformata di Fourier discreta. Questi tipi di analizzatori sono molto veloci, ma hanno il problema di dover decidere in fase di realizzazione il numero n di filtri che nei vari casi può essere sovradimensionato o sottodimensionato, quindi sono poco versatili. Sono usati per analizzare i moderni segnali a radiofrequenza che hanno un'alta dinamica e impulsi non ripetitivi. La caratteristica dei Real Time è di monitorare i segnali in tempo reale, quindi l'analisi deve essere eseguita velocemente e per fare ciò effettua l'analisi del segnale utilizzando l'elaborazione del segnale digitalizzato in tempo reale (nella DSP) e non nella post acquisizione.

Sweep Tuned[modifica | modifica wikitesto]

Il segnale viene fatto traslare attraverso un'operazione di mixaggio sotto un solo filtro a frequenza fissa che pian piano analizza il segnale frequenza per frequenza. Stringendo la banda di questo unico filtro si riesce ad avere un'ottima risoluzione in frequenza a scapito però della velocità di analisi in quanto poi per eseguire l'intera scansione del segnale ci vuole molto più tempo. Gli analizzatori Sweep Tuned sono di tre tipi:

  • Con filtro a sintonia variabile: La sintonia del filtro in questione è regolata da un generatore di rampa. Il problema è che il filtro non può essere a banda stretta su un'ampia gamma di frequenze e la risoluzione in frequenza non risulta costante.
  • A supereterodina: Lo spettro viene scansionato mescolando il segnale d'ingresso con un segnale sinusoidale a frequenza variabile generato da un oscillatore interno all'analizzatore.
  • A FFT (Fast Fourier Transform): il principio è lo stesso del tipo a supereterodina ma il tutto è in forma numerica e non analogica. Il segnale d'ingresso viene campionato e convertito in forma digitale applicando un'elaborazione numerica.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4226510-1