Afa (meteorologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'afa, in meteorologia, è una condizione di maltempo, causata dalla contemporanea presenza di caldo eccessivo, alti tassi di umidità ed assenza di vento che fanno percepire temperature più elevate di quelle reali.

Combinazione tra temperatura ed umidità

Da un punto di vista tecnico, si dovrebbe parlare di afa solamente quando si verifcano contemporaneamente condizioni di alta temperatura e umidita' relativa oltre il 70/80 percento. Pertanto c'e' senza dubbio afa con temperature di 27/28 gradi centigradi, mentre non si puo' parlare di afa con temperatura di 32/33 gradi con umidita' relativa del 20/30 percento.

Solitamente l'afa si presenta in estate ed è spesso accentuata in talune ondate di caldo. L'afa può rivelarsi una condizione pericolosa per la salute in quanto può causare stati di ipertermia, soprattutto nei soggetti a rischio come anziani, bambini o malati[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]