Addio al nubilato (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Addio al nubilato
Titolo originaleApril's Shower
Lingua originaleInglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2003
Durata98 min
Generecommedia, sentimentale
RegiaTrish Doolan
SceneggiaturaTrish Doolan
ProduttoreTrish Doolan, Honey Labrador, Christopher Racster, Bill Shaffer
Distribuzione in italianoFourlab
FotografiaKristian Bernier
MontaggioRoberto Silvi
MusicheJeff Cardoni

Addio al nubilato (April's Shower) è un film del 2003 diretto da Trish Doolan. Il film è stato in principio pubblicato già nel 2003 al Festival Gay and Lesbian del cinema di Amburgo ed è stato successivamente distribuito in altri festival a tema gay in varie città del mondo, tra cui San Francisco, Charlotte, Copenaghen, Tampa, Detroit, Rochester e Dallas . Il film ha ottenuto una distribuzione limitata nel gennaio 2006.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Al mattino di un ricevimento per l’addio al celibato della sposa Alex è presa dall’organizzazione del pranzo ed è altrettanto preoccupata per la sua complicata relazione con la sposa. Uno ad uno arrivano nella casa di Alex gli eccentrici ospiti, portando le loro comiche insicurezze e le loro complesse situazioni di vita. Quando April, la promessa sposa, arriva è chiaro che il segreto di Alex cambierà il corso della sua vita insieme a quello di tutti gli altri invitati.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

In una recensione per Out, Justin W. Ravitz ha detto che il film è stato affogato dall'istrionismo ed affossato da personaggi con una "personalità da sitcom".[1] Riferendosi alla trama di una lesbica che lascia la sua ragazza per uno stile di vita eterosessuale, ha definito il film "insopportabile".[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Ravitz, Justin W. (April 2005), ">>Film — April's Shower", Out, Regent Entertainment, p. 40, retrieved May 11, 2010

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]