A voce alta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando info sull'omonimo romanzo, vedi A voce alta - The Reader.
A voce alta
Paese Italia
Anno 2006
Formato miniserie TV
Genere drammatico
Puntate 2
Durata 100 min (puntata)
200 min (totale)
Lingua originale italiano
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio
Colore colore
Audio
Crediti
Regia Vincenzo Verdecchi
Soggetto Carmelo Pennisi, Massimiliano Durante, Vincenzo Verdecchi
Sceneggiatura Carmelo Pennisi, Massimiliano Durante, Vincenzo Verdecchi
Interpreti e personaggi
Fotografia Massimiliano Trevi
Montaggio Gianluca Quarto
Musiche Stefano Mainetti
Scenografia Massimo Santomarco
Costumi Fiamma Bedendo
Produttore Alessandro Verdecchi
Produttore esecutivo Patrizia Tallarico
Casa di produzione Rai Fiction, Kios Film
Prima visione
Prima TV Italia
Dal 5 giugno 2006
Al 6 giugno 2006
Rete televisiva Rai Uno
Premi

International Detective Film Festival, sezione "Serial Detective":

A voce alta è una miniserie televisiva italiana prodotta nel 2006 da Rai Fiction e Kios Film per Rai Uno.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questa fiction, diretta da Vincenzo Verdecchi, è ispirata ad una storia vera. Gli interpreti principali sono Ugo Dighero e Lorenza Indovina: Dighero interpreta Emanuele Cirinnà, nome di fantasia di un vero operaio siciliano che negli anni '80 trovò il coraggio di ribellarsi al dominio di Cosa nostra nei cantieri navali di Palermo; la Indovina interpreta Elena, moglie di Emanuele. La storia narrata inizia nell'anno 1982.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

All'International Detective Film Festival di Mosca, Ugo Dighero ha vinto il titolo di "miglior attore protagonista" per il ruolo di Emanuele Cirinnà nella sezione "Serial Detective", nella quale la stessa fiction A voce alta ha ottenuto il titolo di "miglior film"[1].

Premio "ANICA" per la colonna sonora al Festival di Salerno 2006.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ A voce alta. URL consultato il 06-11-2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione