TiLo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
TiLo
Logo
StatoSvizzera Svizzera
Altri statiItalia Italia
Forma societariaSocietà anonima
Fondazione12 dicembre 2004
Sede principaleBellinzona
SettoreTrasporto
ProdottiTrasporti ferroviari
Fatturato2.000.000 di CHF
Slogan«il treno che unisce»
Sito web

TiLo S.A. (acronimo di Treni Regionali Ticino Lombardia) è un'impresa ferroviaria italo-svizzera.

Nata nel 2004 da una joint venture paritetica (50% pro capite) tra Trenitalia (sostituita dal 10 giugno 2011 da Trenord) e le Ferrovie Federali Svizzere (FFS)[1], ha per obiettivo lo sviluppo e la gestione del traffico ferroviario regionale transfrontaliero tra il Canton Ticino e la Lombardia. Gestisce infatti la quasi totalità della rete celere ticinese, in stretta integrazione col servizio ferroviario suburbano di Milano.

Il 14 maggio 2019, 15 anni dopo la sua fondazione, TiLo rinnova il proprio design puntando su un riconoscimento immediato delle regioni servite dai propri treni. Per sottolineare il forte legame col territorio, si veste di rosso e blu in rappresentanza del Canton Ticino e di verde, il colore ufficiale usato per i trasporti pubblici della Regione Lombardia. Contestualmente avviene anche il cambio del logo societario[2].

Servizio ferroviario[modifica | modifica wikitesto]

Avviso inerente le operazioni di controllo dei titoli di viaggio a bordo di un elettrotreno TiLo.

I treni delle linee suburbane gestite da TiLo[3][4][5][6] operano, nella misura in cui trovano applicazione le disposizioni tariffarie elvetiche, in regime di autocontrollo (senza biglietteria a bordo[7]). Inoltre, rientrando essi nella categoria S-Bahn, a bordo dei convogli non è contemplata la presenza di alcun agente di scorta[7].

Nel 2014 la società ha trasportato 9.200.000 passeggeri sui propri treni[8].

In ambito elvetico il servizio ferroviario TiLo è integrato nella Comunità tariffale "arcobaleno" di Canton Ticino e Moesano[9].

Linee gestite[modifica | modifica wikitesto]

Linea Percorso Nazione
S10 BellinzonaLuganoChiasso (– Como)[10] Svizzera Svizzera
Italia Italia
S20 BiascaBellinzonaLocarno[11] Svizzera Svizzera
S30 (Bellinzona –) CadenazzoLuino (– Gallarate)[11] Svizzera Svizzera
Italia Italia
S40 VareseStabioMendrisioComoAlbate-Camerlata[6] Svizzera Svizzera
Italia Italia
S50 Malpensa T2VareseStabioMendrisioLuganoBellinzona[6] Svizzera Svizzera
Italia Italia
RE10 ErstfeldAiroloBiascaBellinzonaLugano (– ChiassoMilano)[10] Svizzera Svizzera
Italia Italia

Treni[modifica | modifica wikitesto]

Un FLIRT TILO in servizio sulla linea S10 della Rete celere del Canton Ticino

La flotta si compone di quaranta elettrotreni RABe 524, appartenenti alla famiglia Stadler FLIRT e configurati ad hoc con apparecchiature politensione, onde poter operare sia sulla rete italiana che su quella elvetica. Di essi, ventitré circolano in configurazione a quattro casse e diciassette a sei casse[12]; entrati in servizio nel maggio 2007, hanno progressivamente sostituito il parco mezzi iniziale, costituito da complessi di carrozze vicinali a pianale ribassato fornite da Trenitalia insieme ad alcune locomotive E.464

Completano il parco materiale sette complessi Domino a quattro casse forniti dalle Ferrovie Federali Svizzere[13].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ redazionale, Passa a Trenord il 50% di Tilo, in corriere.it, 10 giugno 2011. URL consultato il 15 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2015).
  2. ^ Ferrovie.Info - Ferrovie: TILO cambia livrea e logo, spazio a rosso, blu e verde, in Ferrovie.Info. URL consultato il 2 giugno 2019.
  3. ^ Orario ufficiale Svizzera 2015 (versione PDF), quadro 631 (PDF), Ufficio federale dei trasporti. URL consultato il 7 settembre 2015.
  4. ^ Orario ufficiale Svizzera 2015 (versione PDF), quadro 632 (PDF), Ufficio federale dei trasporti. URL consultato il 7 settembre 2015.
  5. ^ Orario ufficiale Svizzera 2015 (versione PDF), quadro 633 (PDF), Ufficio federale dei trasporti. URL consultato il 7 settembre 2015.
  6. ^ a b c Orario ufficiale Svizzera 2015 (versione PDF), quadro 630 (PDF), Ufficio federale dei trasporti. URL consultato il 7 settembre 2015.
  7. ^ a b Orario ufficiale Svizzera 2015 (versione PDF), caratteristiche dei treni (PDF), Ufficio federale dei trasporti. URL consultato il 7 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  8. ^ Azienda | TILO Treni Regionali Ticino Lombardia Archiviato il 21 settembre 2014 in Internet Archive.
  9. ^ CTM - Le imprese di trasporto Archiviato il 27 luglio 2012 in Internet Archive.
  10. ^ a b S10/RE10 Ticino-Milano, TiLo. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  11. ^ a b Linea ferroviaria gestita da TiLo per conto di FFS
  12. ^ Inaugurazione ufficiale del primo Flirt Tilo, Ferrovie federali svizzere. URL consultato il 28 novembre 2015 (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2015).
  13. ^ TRENI, TILO. URL consultato il 28 gennaio 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • [M. Tolini], Italienischer TILO-Zug, "Schweizer Eisenbahn-Revue", 2004, 11, 485.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE108576074X