Testa del Battista (Tino di Camaino)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Testa del Battista
Tino di Camaino, testa del battista 01.JPG
Autore Tino di Camaino
Data 1320 circa
Materiale marmo
Ubicazione Museo dell'Opera del Duomo, Firenze

La Testa del Battista è una scultura frammentaria marmoreo a tutto tondo di Tino di Camaino, databile al 1320 circa e conservata nel Museo dell'Opera del Duomo di Firenze. In tutta probabilità proviene da un gruppo scultoreo sopra una delle porte del battistero di Firenze.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Un gruppo della Predica del Battista si trovava sulla porta nord, dove venne rimosso nel 1506 e sostituito con tre sculture di analogo soggetto di Francesco Rustici.

Descrizione e stile[modifica | modifica wikitesto]

Delle tre statue del gruppo (il Battista, un "gentile" e un fariseo) è stata riconosciuta solo la testa del Battista, caratterizzata da una forma llungata e da un'intensa espressività. Le lunghe ciocche compiono ampie onde, ma non presentano ancora quei solchi a trapano che creano zone d'ombra come nella simile testa proveniente dal gruppo del Battesimo di Cristo nello stesso museo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV., Il museo dell'Opera del Duomo a Firenze, Mandragora, Firenze 2000. ISBN 88-85957-58-7

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]