Vicus: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
723 byte aggiunti ,  15 anni fa
Nessun oggetto della modifica
 
Aggregato di case e terreni, sia rurale che urbano, appartenete ad un ''[[pagus]]''.
Ogni ''vicus'' aveva una sua denominazione tratta dagli abitanti, dagli eventi che vi si erano svolti, dai mestieri che vi si esercitavano, ecc. in uno di essi risiedeva il ''[[Magister]]'', appartenete al patriziato romano.
I ''vicus'' si distinguevano in ''paganus o rusticus'', in campagna; ''castellum'', se muniti di mura; ''anteurbanus'' se era prossimo alla città e ''urbanus'' se cittadino.
 
Il ''vicus paganus o rusticus'' era costituito da casolari o abitazioni rurali congiunte fra loro in un ''pagus'' ma separate dalla città.
 
Il ''vicus urbanus'' era un vero e proprio quartiere cittadino, organizzato amministativamente a fini di censimento e caratterizzato dal culto particolare dei ''Lares compitales'' ([[Lari]]) e poi dal ''Genius Augusti''.
 
Generalmente i ''vicus'' non ebbero un'organizzazione politico-amministrativa propria, perchè erano inseriti o nell'amministrazione dei ''[[pagus]]'' rurali, o in quelle della [[città]].
Poi dopo il IV secolo i ''pagus'' furono assorbiti dai municipi e dalle città e rimasero solo i ''vicus rusticus'', che raggiunsero una parziale autonomia in ambito rurale.
2 140

contributi

Menu di navigazione