La Tartaruga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Tartaruga
StatoItalia Italia
Fondazione1975 a Milano
Fondata daLaura Maltini Lepetit
Sede principaleMilano
GruppoBaldini&Castoldi
Persone chiaveCristina Lupoli Dalai
SettoreEditoria

La Tartaruga è una casa editrice italiana fondata da Laura Lepetit nel 1975.

Pubblica libri di narrativa italiana e straniera, critica letteraria, filosofia e politica esclusivamente scritti da donne[1].

Marchio storico del femminismo italiano, nasce intorno alla libreria Milano Libri, fondata negli anni settanta da Laura Lepetit e Anna Maria Gregorietti Gandini.

Tra i primi titoli pubblica Virginia Woolf e Gertrude Stein; propone al pubblico italiano autrici dimenticate e giovani scoperte, la nuova saggistica femminista prodotta dal gruppo Diotima, comunità filosofica di donne formata da Adriana Cavarero, Luisa Muraro, Wanda Tommasi, Chiara Zamboni nell'ambito dell'Università degli studi di Verona.

Dal 1993 al 1997 edita e distribuisce "Lapis. Percorsi della riflessione femminile", rivista fondata nel 1987 da Lea Melandri.

Nel 1990 entra nel gruppo Arnoldo Mondadori Editore e nel 1998 viene acquisita da Baldini&Castoldi[2] ma continua a mantenere la sua tradizionale vocazione di scopritrice di talenti femminili.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alberto Asor Rosa, Dizionario della letteratura italiana del Novecento, Torino, Einaudi, 1992
  2. ^ Dall'archivio storico del Corriere della sera

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Laura Lepetit, La Tartaruga, in Manuela Fraire, Rosalba Spagnoletti e Marina Virdis, L'almanacco: luoghi, nomi, incontri, fatti, lavori in corso del movimento femminista italiano dal 1972, Roma, Edizioni delle donne, 1978
  • Isabella Donfrancesco, La Tartaruga, in Storia dell'editoria in Europa, vol. II, Firenze, Shakespeare&Company, 1994
  • Vent'anni di libri per La Tartaruga, Milano, La Tartaruga edizioni, 1995
  • Maria Nadotti, Editrice La Tartaruga, in Aida Ribero e Ferdinanda Vigliani (a cura di), 100 titoli. Guida ragionata al femminismo degli anni '70, Ferrara, Luciana Tufani Editrice, 1998

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]