Hockey Club Torino Bulls 2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da HC Torino)
Jump to navigation Jump to search
Hockey Club Torino Bulls 2011
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Bulls
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Trasferta
Colori sociali Giallo-Blu
Dati societari
Città Torino
Paese Italia Italia
Confederazione IIHF
Federazione FISG
Campionato Serie C
Fondazione 1949
Scioglimento 2006
Rifondazione 2011
Presidente Renato Vaccarino
Allenatore Zdenek Kudrna
Impianto di gioco Palasport Tazzoli
(2290 posti)
Sito web www.torinobulls.it
Palmarès
Scudetti 0
Si invita a seguire lo schema del Progetto Hockey su ghiaccio

L'Hockey Club Torino Bulls 2011, già Hockey Club Torino, è una squadra di hockey su ghiaccio italiana fondata nel 1949. Ha assunto la nuova denominazione a seguito della rifondazione avvenuta nel 2011.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'HC Torino venne fondato verso la metà del mese di dicembre 1949 a partire della sezione hockeistica dell'allora polisportiva Juventus.[1] Guidati dal presidente-giocatore ed industriale Italo Cappabianca, i primi atleti gialloblu, oltre al citato presidente, furono: Prat, Giorda, Pistamiglio, Ferreccio, Cantatore, Bergadano, Viola, Marino, Mario e Vittorio Veglia, Sorbante, Rosso, Genta, Buronzo, Fiorio, Ferro, Bertolazzi, Lolli e Garelli.

La prima partita dell'HC Torino venne disputata venerdì 6 gennaio 1950: teatro dell'esordio furono i campi da tennis dello Sporting Club Torino, che, per l'occasione, vennero adeguatamente ghiacciati. In quella partita il Torino vinse in amichevole per 5-3 contro il Bardonecchia.

L'esordio in un campionato avverrà già nella stagione 1950/51, quando i gialloblu giunsero a disputare, nello storico palazzo del ghiaccio Piranesi di Milano, la finale del campionato di Serie B: a prevalere furono comunque i gardenesi dell'HC Sasslong Santa Cristina per quattro reti a zero. La serie B verrà vinta comunque nella stagione 1953/54, e il Torino salirà per la prima volta nella sua storia in serie A, dopo aver battuto nello spareggio l'Asiago Hockey, ultimo in A. Rimarrà nel massimo campionato due sole stagioni, inframezzate dallo stop dovuto alle Olimpiadi giocate a Cortina che interromperanno per una stagione il campionato di serie A.

A causa di difficoltà economiche, i presidenti di Torino e Valpellice decideranno nel 2000 di far nascere una nuova società, l'All Stars Piemonte. La fusione non fu però ben vista da parte dei tifosi di ambo le tifoserie.

La storia del Torino fu poi contraddistinta da altre 4 presenze nel massimo campionato (nel campionato 1963/64 viene ammesso dalla Commissione Tecnica dopo la rinuncia forzata dell'Alleghe Hockey; nel campionato 2003/04, dopo un nuovo accordo con il Valpellice, ha giocato invece come Torino-Valpe, ritornando in A dopo 36 anni, retrocederà ma rimarrà anche l'anno seguente in serie A, in A2 giocherà il Valpellice), dalla conquista di 3 titoli di Serie B (in alcune circostanze dovette rinunciare a salire in Serie A per problemi finanziari) e di una Coppa Dauphinè a Chamonix, dall'onorificenza della stella di bronzo al merito sportivo, oltre che da innumerevoli amichevoli internazionali ed annate più o meno positive nel campionato cadetto o in quello di Serie C[2].

Nel 2006 l'HC Torino chiude l'attività, dopo 57 anni di storia. Risorgerà nel 2011 ma col nuovo nome di HC Torino Bulls 2011, cambiando anche stadio: dal Torino Esposizioni la squadra gioca ora al Palasport Tazzoli. Attualmente disputa il campionato di serie C, quarto livello del campionato italiano.

Il 30 maggio 2014 durante la partitella di beneficenza fra genitori e figli dei Torino Bulls, un grave lutto ha colpito la società: l'allenatore e giocatore Stefano Cervar, 42 anni, è stato colto da emorragia cerebrale in pista. L'incidente, occorso sul ghiaccio mentre Stefano si stava recando in panchina, è stato improvviso. Stefano ha immediatamente perso conoscenza senza più riprenderla, spegnendosi il 1º giugno 2014 presso l'ospedale Molinette di Torino[3].

Nel 2014 la Società decide di iscriversi al Campionato italiano di hockey su ghiaccio femminile con i seguenti risultati:

Cronistoria Hockey Maschile[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'HC Torino - HC Torino Bulls



 

 
  • 2000-01 - ? -Fusione col Valpellice e nascita dell'Hockey Club All Stars Piemonte
  • 2001-02 - ?
  • 2002-03 - 2° in serie A2, eliminato in finale dall'HC Appiano, salirà comunque in serie A per la riforma dei campionati
  • 2003-04 - 9° in serie A, gioca come Torino-Valpe in forza del nuovo sodalizio con l'HC Valpellice e in virtù del titolo sportivo acquisito nella precedente stagione dall'HC Torino, nona al termine della regular season, terza nel relagation round e sconfitta dall'HC Val Pusteria nello spareggio salvezza, retrocede in serie A2 (ma rimarrà in A, in A2 giocherà il Valpellice)
  • 2004-05 - 10° in serie A, eliminato ai play-out dall'Alleghe HC, retrocede in serie A2
  • 2005-06 - 10° in serie A2, eliminato ai play-out dall'HC Valpellice, scioglimento
  • 2006-07 - non presente
  • 2007-08 - non presente
  • 2008-09 - non presente
  • 2009-10 - non presente

Roster 2013/14[modifica | modifica wikitesto]

Portieri[modifica | modifica wikitesto]

  • 94 Italia Federico Pratesi
  • 31 Italia Paolo Marozzi
  • 30 Italia Sandro Battiston

Difensori[modifica | modifica wikitesto]

  • 91 Italia Samuel Zancanaro
  • 27 Italia Andrea Polla
  • 55 Italia Marco Tremolaterra
  • 57 Italia Gabriele Bonnet
  • 13 Italia Edoardo Filipello

Attaccanti[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Head Coach

Allenatore Portieri

Giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Hockeisti su ghiaccio dell'HC Torino

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori dell'HC Torino

Arena[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Favorito lo Sporting Club ai campionati di tennis, in Nuova Stampa Sera, 10 novembre 1949, p. 1. URL consultato il 19 novembre 2014.
  2. ^ Buon compleanno Hockey Club Torino!!!!, 29 dicembre 2013.
  3. ^ Il mondo dell'hockey ghiaccio piange Stefano Cervar, su ecodelchisone.it, 31 maggio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]