Garbage In, Garbage Out

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Garbage In, Garbage Out (letteralmente "Spazzatura Dentro, Spazzatura Fuori", GIGO in forma abbreviata) è una frase utilizzata nel campo dell'informatica e della tecnologia dell'informazione e della comunicazione.
È utilizzata soprattutto per richiamare l'attenzione sul fatto che i computer elaborano in modo acritico anche un insieme di dati in entrata palesemente insensati (Garbage In) producendo, a loro volta, un risultato insensato (Garbage Out).

La frase era molto popolare durante il periodo in cui furono sviluppati i primi computer. Ai programmatori veniva richiesto di verificare virtualmente ciascuna parte di un programma prestando attenzione al fatto che qualunque risultato ottenibile avrebbe risentito dell'imperfetto input di dati. Il principio sottostante è stato rilevato dall'inventore del primo congegno programmabile:

« In due occasioni mi è stato chiesto, —"La prego, Mr. Babbage, se lei inserisce nella macchina cifre errate, compariranno le risposte corrette?"... Io non sono in grado di comprendere correttamente il genere di confusione di idee che potrebbe provocare una tale domanda. »
(Charles Babbage[1])

Con l'avvento dei più potenti computer moderni questa espressione viene usata in riferimento all'enorme quantità di informazioni errate che questi ultimi sono potenzialmente in grado di produrre in un breve intervallo di tempo.

Può essere utilizzata, inoltre, come una possibile spiegazione della scarsa qualità di un file audio o video digitalizzato. Sebbene la digitalizzazione possa rappresentare il primo passo nella pulizia di un segnale, essa stessa non è in grado di migliorare la qualità. I difetti nel segnale analogico originale saranno fedelmente registrati, ma possono essere identificati e rimossi in una fase seguente (vedi elaborazione numerica dei segnali).

Si ricorre comunemente a questo termine per indicare anche l'insuccesso umano in ambito decisionale dovuto a dati imperfetti, incompleti, o imprecisi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Babbage, Charles (1864). Passages from the Life of a Philosopher. Longman and Co. p.67

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Informatica