Controllo versione distribuito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Controllo di versione distribuito)

Un sistema di controllo versione distribuito o decentralizzato (o DVCS da Distributed Version Control System) permette di tenere traccia delle modifiche e delle versioni apportate al codice sorgente di un software, senza la necessità di dover utilizzare un server centrale.[1][2]

Con questo sistema gli sviluppatori possono collaborare individualmente e parallelamente da offline su di un proprio ramo (branch) di sviluppo, registrare le proprie modifiche (committ) ed in seguito condividerle con altri o unite (merge) a quelle di altri, il tutto senza bisogno del supporto di un server.

Questo sistema permette diverse modalità di collaborazione, proprio perché il server è soltanto un mero strumento d'appoggio.[2][3]

Software di controllo versione distribuito[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Git- Il Controllo di Versione su git-scm.com. URL consultato il 20 gennaio 2015.
  2. ^ a b (EN) Workflows su Bazaar Wiki. URL consultato il 20 gennaio 2015.
  3. ^ Git - Workflows distribuiti su git-scm.com. URL consultato il 20 gennaio 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica