Caffé nero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Caffé nero
Dramma in tre atti
AutoreAgatha Christie
Titolo originaleBlack Coffee
Lingua originaleInglese
Composto nel1929
Pubblicato nel1929
Prima assoluta1930
Everyman Theatre di Londra
 

Caffè nero (titolo originale Black Coffee) è una piece teatrale scritto da Agatha Christie nel 1929 e debuttata sulle scene londinesi nel 1930.

In seguito, la piece fu adattata per la letteratura da Charles Osborne, un attore teatrale che più volte aveva rivestito il ruolo del dottor Carelli. La versione di Osborne è stata pubblicata nel 1997, circa 20 anni dopo la morte della Christie, su autorizzazione della Agatha Christie Ltd, società che controlla i diritti delle sue opere. In Italia è uscita in una raccolta di opere teatrali delle Christie dal titolo La tela del ragno nella collana Oscar Mondadori nel 2012, con il n. 2038.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Hercule Poirot riceve una telefonata da uno scienziato famoso, Claud Amory. L'uomo è molto preoccupato perché detiene nella propria abitazione un'importante formula scientifica che consentirà la creazione di una bomba molto potente, che potrebbe modificare gli esiti dei conflitti di guerra.
La preoccupazione dell'uomo sembra più che giustificata considerando che, poco prima dell'arrivo in casa di Poirot e del capitano Hastings, Amory muore in circostanze da accertare.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Hercule Poirot : investigatore privato
  • Capitano Arthur Hastings : amico e collaboratore di Poirot
  • Claud Amory: famoso scienziato
  • Richard Amory: figlio di Claud
  • Caroline Amory: sorella nubile di Claud
  • Lucia Amory: moglie di Richard
  • Barbara Amory: nipote di Claud e Caroline
  • Tredwell: maggiordomo di casa Amory
  • Edward Raynor: segretario di Claud Amory
  • dr. Carelli: dottore italiano
  • Ispettore Capo Japp: ispettore di Scotland Yard

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]