Ultimo Impero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Coordinate: 44°55′24.4″N 7°30′41.14″E / 44.923444°N 7.511427°E44.923444; 7.511427

L'Ultimo Impero è stata una discoteca attiva dal 1992 al 1998 ad Airasca, in Piemonte, nei pressi dell’attuale Via Torino. La discoteca aveva quattro piani e poteva contenere fino a ottomila persone[1], rendendola per un periodo la discoteca più grande d'Europa[2]. La discoteca era costruita ispirandosi alla discoteca Baia Imperiale (ex Baia Degli Angeli) di Gabicce Mare[3].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Inaugurata il 18 dicembre 1992, la discoteca Ultimo Impero era situata tra la zona industriale di Airasca e None, sulla statale 23 per il Sestriere a 25 km da Torino. Dopo 3 anni di costruzione e vicissitudini che rallentarono il termine dell'opera, finalmente si giunse all'inaugurazione che vide in consolle i DJ Pietro Villa, Claudio Coccoluto, Claudio Diva, Stefano Secchi e Manuel Bagnoli, alternati nelle varie sale del locale, il tutto sotto la regia artistica della animatrice Pinina Garavaglia e del suo staff.

Il locale inizialmente si chiamò Mitho Ultimo Impero, ma per diatribe di marchio con un locale sito nelle vicinanze fu confermato il solo nome Ultimo Impero, a cui si affiancava il soprannome Disco Tempio per la maestosità delle sale da ballo[4]. Nei sei anni di gestione sono stati molti i generi musicali proposti, dalla techno & house del 1992 sino alla techno-progressive, che dal 1995 è rimasta il genere padrone di una delle consolle più ambite da tutti i DJ nazionali e internazionali. La discoteca fu il trampolino di lancio per dj come Gigi D'Agostino, Claudio Diva, Daniele Gas, Lello B., Benedetta, Alberto Esse e vocalist come Superpippo, Joe Tequila, Gradiska.

Il locale di Airasca disponeva di 7 piste di ballo, 9 bar, un'area interna da 7.000 m², una esterna da 12.000 m², 7 fontane, 2 cascate e impianti da 20.000 watt di potenza all'esterno, di 50.000 watt all'interno e 10.000 watt nel privé.

Il locale, negli anni successivi, cambiò nome in Privilege, poi Templares ed infine Royal Fashion Club, sino alla chiusura definitiva nel 2010. Attualmente si trova in stato di abbandono.

DJ[modifica | modifica wikitesto]

Vocalist[modifica | modifica wikitesto]

  • Superpippo (1994-1995)
  • Joe Tequila (1996-1997)
  • Gradiska (1995-1998)

Dopo la chiusura[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 a Carrù in provincia di Cuneo, per pochi mesi, è rimasto aperto un locale con nome Ultimo Impero ma che nulla aveva a che fare sia come scelta musicale, che come DJ e come direzione artistica con il locale di Airasca, pur tuttavia generando nel corso degli anni confusione tra i due marchi.

Il videoclip di Turbo di Cosmo (2017) è ambientato di fronte alle rovine della ex discoteca.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Discoteca chiusa per droga
  2. ^ ULTIMO IMPERO "tribute event" 1992 - 2014 Sabato 13 Settembre 2014 CHALET disco club Torino, su newspettacolo.com. URL consultato il 14 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 6 settembre 2014).
  3. ^ Ultimo Impero, su paesifantasma.it.
  4. ^ mole24, La caduta della discoteca Ultimo Impero in provincia di Torino - Mole24, su mole24.it. URL consultato il 17 gennaio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]