Countess M

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Talya I
Normandy Ferries Leopard 1979.jpg
La nave come Leopard nel 1979
Descrizione generale
Flag of Panama.svg
TipoTraghetto ro-ro passeggeri
Porto di registrazioneLe Havre   (20 aprile 1968 - giugno 1986)
Limassol   (giugno 1986 - 2000)
Panamá   (2000 - 2004)
IdentificazioneNumero IMO: 6809678[1]
CostruttoriAteliers et Chantiers de Bretagne
CantiereNantes, Francia
Varo3 novembre 1967[1]
Completamento20 aprile 1968[1]
Entrata in servizio2 maggio 1968[1]
Nomi precedentiLeopard (20 aprile 1968 - giugno 1986)
Countess M (giugno 1986 - 2000)
Sidon (2000)
Dimitra A. (2000 - 2001)
Mega I (2001 - giugno 2002)
Destino finaledemolita nel 2004 ad Alang, India
Statodemolita
Caratteristiche generali
Stazza lorda10093 (originariamente 6113)[1] tsl
Portata lorda2439[1] tpl
Lunghezza134,63[1] m
Larghezza21,87[1] m
Pescaggio4,8[1] m
Propulsionedue 16 cilindri Pielstick-Bretagne Diesel, 7062 kW[1]
Velocità16[1] nodi
Capacità di carico400 automobili (originariamente 250) o 435 metri lineari di carico[1]
Passeggeri1800 (originariamente 850)[1]

(SV) M/S LEOPARD (1968), Fakta om Fartyg

voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia

La Countess M era una nave traghetto appartenuta con questo nome alla compagnia greca Marlines dal 1986 al 2000.

Servizio[modifica | modifica wikitesto]

Costruita nel 1967 con il nome di Leopard, entrò in servizio insieme alla gemella Dragon per la P&O nel canale della Manica. Nel 1985 fu venduta alla rivale Townsend Thoresen, ma dopo un solo anno di servizio per questa compagnia fu messa in vendita ed acquistata, a giugno 1986, dalla greca Marlines. Prima di entrare in servizio in Grecia, il traghetto fu sottoposto a importanti lavori di ristrutturazione, durante i quali fu costruita una terrazza di prua dove fu collocata una piscina e a poppa furono aggiunte nuove sistemazioni per i passeggeri. Finiti i lavori la nave, rinominata Countess M, entrò in servizio tra Ancona, Igoumenitsa e Patrasso.

La Countess M rimase su questa linea, con poche variazioni, fino al 1994, quando lo scalo italiano fu spostato a Bari; l'anno successivo ritornò sulla linea da Ancona, passando nel 1996 ad un collegamento tra Pireo, Cipro e Israele, servizio non ripetuto l'anno successivo. Immessa di nuovo sulla linea tra Bari, Corfù ed Igoumenitsa, ci rimase fino al 1998, anno nel quale la nave fu fermata nella Baia di Eleusi. Rinominata per breve tempo Sidon nel 2000, venne poi venduta alla Five Stars Lines, che la impiegò nel collegamento tra Igoumenitsa e Brindisi con il nome di Dimitra A. Nel 2001 e nel 2002 fu noleggiata alla Mega Star Lines per la stagione estiva, collegando Brindisi con il porto turco di Çeşme, prima con il nome di Mega I e poi come Talya I.

Nel 2003, tuttavia, non entrò in servizio; venduta a demolitori indiani, arrivò sulle spiagge di Alang nel 2004.

Navi gemelle[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]