Elizabeth Peña

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elizabeth Peña all'East Classic Theater nel 2009

Elizabeth Maria Peña (Elizabeth, 23 settembre 1959Los Angeles, 14 ottobre 2014) è stata un'attrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Elizabeth Peña era figlia del regista e attore Mario Peña.

È apparsa in molti film, tra i quali The Lost City, Transamerica e nel film d'animazione Pixar Gli Incredibili - Una "normale" famiglia di supereroi, doppiando il personaggio di Mirage (Brad Bird, regista del film, ha anche scritto il film Miracolo sull'8ª strada, nel quale recita proprio Elizabeth Peña). Ha anche partecipato nella serie televisiva Modern Family nel ruolo della madre di Gloria (Sofía Vergara).

È morta all'età di 55 anni il 14 ottobre 2014 per una cirrosi epatica al fegato causata principalmente dall'alcol, che le ha provocato anche un'emorragia gastrointestinale, accompagnata da shock cardiogeno e arresto cardiaco[1].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Era amica di Ving Rhames, con il quale ha girato il film Allucinazione perversa.

Si è sposata due volte. Una prima volta nel 1988 con l'insegnante William Kibler, ma il loro matrimoniò finì con un divorzio. Nel 1994 ha poi sposato il carpentiere Hans Christian Rolla, con cui è rimasta fino alla morte. Con quest'ultimo ha avuto due figlie: Fiona e Kaelan.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Elizabeth Peña è stata doppiata da:

Da doppiatrice è sostituita da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Aaron Couch e Mike Barnes, Actress Elizabeth Pena Dies at 55, su The Hollywood Reporter, Prometheus Global Media, 15 ottobre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN120319360 · ISNI (EN0000 0001 1701 1329 · LCCN (ENno96013954 · GND (DE14107051X · BNE (ESXX1266315 (data) · BNF (FRcb14022178t (data) · J9U (ENHE987007374322305171 (topic) · WorldCat Identities (ENlccn-no96013954